American Head Charge: Il cantante Cameron Heacock arrestato con l’accusa di furto

La notizia è rimbalzata tramite i media americani (CBS L.A. a fare il primo lancio), ed ancora una volta le “relazioni pericolose” tra rockstar e “legge” scrivono un nuovo capitolo. Questa volta protagonista di questa vicenda di cronaca il cantante degli American Head Charge, arrestato con l’accusa di furto.

A fermare Cameron Heacock la polizia di Costa Mesa (California). Il 40enne era appena uscito da un motel alla guida di un van poi risultato essere rubato. All’interno del veicolo rubato anche altro materiale rubato. La polizia ha poi allargato le indagini alle proprietà di Heacock, incluso un piccolo deposito dove l’accusato celava 13 chitarre ed una moto. 9 delle 13 chitarre trovate in possesso del cantante degli American Head Charge erano state rubate dal Guitar Center di Fountain Valley.

Heacock al momento si trova in custodio presso il carcere di Santa Ana. Dovrebbe comparire in tribunale nella giornata di oggi 13 aprile.

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login