Alpen Flair 2017: confermati gli Anthrax

Comunicato Barley Arts:

Nuove conferme ogni giorno per l’Alpen Flair, il più grande festival del Sudtirolo che si tiene ogni estate a Natz (BZ): gli headliner della giornata di venerdì 23 giugno saranno gli Anthrax, preceduti da D-A-D, Subway To Sally e molti altri. Biglietti e abbonamenti del festival sono disponibili su Ticketone (online e nei punti vendita).
Formatasi a New York nel 1981, la band ha venduto più di dieci milioni di copie ed è diventata la risposta americana all’ondata di heavy metal made in UK insieme agli altri Big Four del thrash metal a stelle e strisce Metallica, Slayer e Megadeth. Gli Anthrax sono più del gruppo che ha sventolato un metaforico dito medio in faccia a critici e fan privi di immaginazione con la loro collaborazione con i Public Enemy nel 1991 e che, con l’uscita di “Worship Music” (Nuclear Blast, 2011) ha dimostrato che gli album ‘classici’ non sono un concetto superato. La storia della band parla di vera determinazione a dispetto di ogni difficoltà.
L’ultima fatica in studio degli Anthrax è “For All Kings” (Nuclear Blast, 2016), un album feroce quanto sublime, attuale quanto classico. Si tratta del secondo album dal ritorno di Joey Belladonna, che nel 1992 aveva lasciato il microfono a John Bush. Dallo splendore thrash di “You Gotta Believe” alla maestosità di “Blood Eagle Wings”, “For All Kings” è la quintessenza degli Anthrax, e la prova che è impossibile contenere una buona band.
Gli Anthrax sono Joey Belladonna (voce), Frank Bello (basso), Charlie Benante (batteria), Jonathan Donais (chitarra) e Scott Ian (chitarra).

ANTHRAX

Venerdì 23 Giugno 2017

Natz (BZ), Alpen Flair

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login