Alestorm: una data live in Italia allo Zaiet Fest

Comunicato Barley Arts:

Dai più profondi abissi dei sette mari arrivano in Italia gli Alestorm! L’appuntamento è domenica 11 giugno allo Stadio Casaleno di Frosinone per lo Zaiet Fest. Il concerto è a ingresso gratuito.

Gli Alestorm sono il Capitan Christopher Bowes alla voce e keytar, Máté Bodor alle chitarre, Gareth Murdock al basso, Elliot Vernon alle tastiere e Peter Alcorn alla batteria. Dalla Scozia orientale, gli Alestorm si sono sempre più evoluti e da una band a carattere locale si sono trasformati in pochissimo tempo in una macchina internazionale capace di conquistare i primi posti delle classifiche e i pubblici dei festival di tutto il mondo, sotto la bandiera del Pirate Metal. La ciurma è riuscita a convincere migliaia di persone che è davvero cool indossare un cappello da pirata e iniziare a cantare!

Adesso, il grido heavy metal dei pirati Alestorm è tornato e la band è già pronta all’uscita del quinto lavoro discografico, No Grave But The Sea. L’album sarà pubblicato venerdì 26 maggio per Napalm Records: si tratta di un progetto ricco di canti epici sui pirati, bevute e mappe pseudo-scientifiche. Nessun’altra band nella galassia è capace di creare tali inni mischiando l’epica, il folk e il metal: chitarre distorte, assoli armonici di tastiere, la fragorosa maestosità power metal e i riff del metal moderno si combinano per dare vita alla colonna sonora perfetta per le battaglie più epiche della nostra vita.

Domenica 11 Giugno 2017

Frosinone, Zaiet Fest – Stadio Casaleno

Ingresso gratuito

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login