Aerosmith: scambio di comunicati fra Joey Kramer e il resto della band

Continuano, piuttosto tristemente, le vicende legali che vedono gli Aerosmith contrapposti al loro storico batterista, Joey Kramer, al quale è stato per ora impedito di esibirsi insieme al resto della band. Il sito di gossip TMZ ha infatti pubblicato un video in cui si assiste all’arrivo di Joey Kramer sul luogo in cui gli Aerosmith si trovano per provare in vista dell’esibizione di domenica prossima al Grammy, e in cui Kramer viene allontanato (in modo estremamente cortese, senza urla o alzate di voce da parte di nessuno) da due membri della security. 

Dopo che il giudice della Corte Suprema della contea di Plymouth aveva decretato che il batterista non avrebbe potuto costringere gli altri membri degli Aerosmith a farlo suonare con loro domenica prossima, Kramer ha anche diffuso un nuovo comunicato, nel quale si definisce estremamente dispiaciuto per la decisione del giudice, ma che la rispetterà. Kramer ha aggiunto inoltre che il resto degli Aerosmith avrebbe aspettato fino al 15 gennaio per comunicargli la loro decisione di non farlo suonare con loro per i prossimi impegni live, e che la band gli avrebbe comunque assicurato che potrà partecipare alla cerimonia dei Grammy per sfilare sul red carpet e per fare le foto di rito insieme. Anche questa decisione, tuttavia, è stata ritenuta estremamente umiliante per Kramer, che desidera soltanto riprendere il suo posto come batterista ufficiale degli Aerosmith. 

Mentre ci auguriamo che le vicende legali possano terminare presto e che la musica possa avere la meglio, non possiamo non pensare ad altre vicende che hanno coinvolto altri batteristi con problemi di salute, che si erano risolte in modo totalmente diverso. Viene da pensare, ad esempio, a come i Def Leppard avessero sospeso le attività in attesa che Rick Allen potesse riprendersi dall’incidente stradale nel quale ha perso un braccio, o di come i Mr. Big, in seguito alla diagnosi di Morbo di Parkinson che colpì il loro batterista, Pat Torpey, abbiano comunque fatto suonare Torpey con loro fino a quando la salute glielo ha permesso.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login