Acciaio Italiano 2018: aperto il contest per band emergenti

Anche quest’anno l’etichetta Jolly Roger Records dà la possibilità ad alcune band metal italiane di calcare il palco dell’Acciaio Italiano Festival, che quest’anno si svolgerà il 21 aprile presso l’Arci Tom di Mantova. Di seguito il comunicato con le modalità di partecipazione:

Dopo l’ottima riuscita del “doppio” palco nell’ edizione 2015, dato che il locale lo consente, si ritorna a questa formula, con un palco principale ed un palco secondario, aperto, attraverso un “contest” ai gruppi “emergenti”, viste le tantissime richieste che ho avuto negli ultimi anni.
Chiunque gruppo puo’ iscriversi, basta scrivere una email a jollyroger.rec@gmail.com indicando come oggetto il nome della propria band ed indicando 1 link per videoclip youtube o per il download di massimo 2 brani audio.
Il costo dell’ iscrizione è di 10,00 € (facendo una media, circa 2,00 € a membro di ogni band!) e la selezione delle 8 migliori avverra’ tramite la collaborazione con i main sponsors che verranno rivelati a breve.
Questo costo serve per aiutare in concreto l’organizzazione dell’ evento per coprire le spese ed in base alle adesioni si potra’ valutare un eventuale ingresso gratuito o meno. Quindi un enorme GRAZIE a tutte le bands che vorranno partecipare, cogliendo la filosofia alla base sia del festival stesso che del contest. Il concorso scade sabato 31 Marzo, le emails ricevute dopo questa data non verranno prese in considerazione. La bill definitiva del palco principale verra’ rivelata a breve.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login