A proposito dei Bolt Thrower

Il comunicato dei gestori dell’Anomalia di Prato, sede del concerto dei Bolt Thrower poi annullato per presunti problemi all’impianto elettrico, affermava che "l’atteggiamento da rock star e il loro comportamento non professionale erano incoerenti con le loro presunte radici punk-rock". In risposta agli addetti dell’agenzia MetalMillennium, è intervenuto Muhammed Suiçmez, il cantante dei Necrophagist, che erano in tour con i Bolt Trhower. Egli afferma: "Se i Bolt Thrower fossero delle rock star, io lascerei la musica, perchè non vorrei vedere come sono le altre rock star. Dimenticatevi quello che è stato detto dagli organizzatori. Il ragazzo che ha ricevuto quattro scosse elettriche si chiama Andy, ed è successo veramente. Abbiamo cercato di risolvere i problemi elettrici per delle ore, ma la gente al club non cooperava. Parlavano a malapena inglese. La gente dovrebbe smetterla di scrivere sulla rete, questo è un tour per i fans, dove le entrate superano appena i costi della produzione, e questo è il caso di tutti i gruppi".

Fonte: blabbermouth.net

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login