Vision Divine: Live Report della data di Milano

Avvolgenti su disco, travolgenti dal vivo. Il nuovo corso dei VD si chiama sicuramente successo. Successo per aver trovato elementi di prim’ordine per perpetuare negli anni a venire il buon nome della band, successo per proporre shows freschi, non tediosi, ma soprattutto eccezionali come contenuti.

Attorno le 22.30 si apre il purpureo sipario della cripta milanese del Transilvania Live: sulle note dell’intro ‘Stream Of Unconsciousness’ si posizionano on stage le sei Visioni, per dare subito un deciso attacco con ‘The Secret Of Life’, e da qui si denota che la band ha l’intenzione di proporci uno special event quale la trasposizione live dell’intero nuovo lavoro. Per chi scrive, qualcosa di non totalmente inaspettato ma al contempo di mirabile, in quanto la bellezza dell’ultimo nato di casa Vision Divine sembrerebbe sacrificata con una rappresentazione live non completa.

Ecco perché sono momenti da ricordare quelli che segnano lo scorrere delle singole tracce (con tanto di passaggi e introduzioni) di ‘Stream…’: dall’hit ‘Colors Of My World’ a quella gemma dello speed che è ‘La Vita Fugge’, sino alla leggera ‘Versions Of The Same’ è un continuo di emozioni in cui trova conferma il valore assoluto di Michele Luppi con una prestazione da incorniciare, sul finale della song. Il singer modenese incanta, scherza col pubblico, non è mai invadente o prima donna: un frontman a tutto tondo che – come dicono oltremanica – is “here to stay”. Il percorso attraverso il cammino travagliato del protagonista del concept si materializza attraverso le successive ‘We Are, We Are Not’ o nella possente ‘Out Of The Maze’, sino ad arrivare alla dolcissima e conclusiva ‘Identies’.

E’ bello vedere finalmente una band completa, sia sul palco che fuori di esso, in uno show che dimostra, anche nei più lontani episodi della storia dei VD, la propria potente struttura, come in ‘New Eden’, ‘Send Me An Angel’, ‘Pain’ e ‘The Whisper’. Non resta che rinnovare per l’ennesima volta la raccomandazione di non lasciare passare inosservate le rimanenti date del VD tour 2004: le emozioni saranno donate a piene mani!

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login