Joe Satriani: Live Report (parziale) della data di Pavia

Che delusione! Ma soprattutto che peccato vedere una data così attesa sfumare per il volere di Madre Natura!

Già perché in una città come Pavia dove c’era finalmente in programmazione una data appetibile per molti rock fan, con il plus di una location davvero suggestiva come il cortile interno del Castello Visconteo, la pioggia (diciamo pure il diluvio) ha avuto il sopravvento e il mitico Joe Satriani ha dovuto salutare il pubblico lombardo dopo solo quattro pezzi.

L’organizzazione e lo staff del musicista americano hanno provato ad attendere un miglioramento meteorologico che non si è avverato e alle 23h00 il concerto è stato definitivamente annullato.

Nonostante un buon lavoro promozionale e la portata del chitarrista in questione ci saremmo sinceramente aspettati una maggior affluenza di pubblico (tra l’altro era venerdì sera) ma nonostante molti seggiolini vuoti lo spettacolo era iniziato nel migliore dei modi, andando a pescare ben tre pezzi dal recente “What Happens Next” album in promozione che ha visto il nostro misurarsi in studio con una sezione ritmica più grezza ma sempre di classe formata da Glenn Hughes e Chad Smith; splendida “Energy” nella sua melodia senza una nota fuori posto e la frivola “Cherry Blossoms” con un grande back work di Mike Keneally e Bryan Beller e Joe Travers a sostituire i musicisti di cui sopra.

Detto dell’immancabile “Satch Boogie” che annichilisce con un suono davvero massiccio scaturito dalla sua Ibanez rimane il rammarico di non aver avuto modo di ascoltare altri classici (recenti e meno) in un contesto magico.

Alla prossima Alieno…

alberto.capettini

view all posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login