Folkstone: Live Report della data di Ciriè (TO)

Venerdì sera folk metal al Taurus, locale decisamente interessante in quel di Ciriè che negli anni ha saputo distinguersi proponendo eventi musicali e culturali di livello, complice l’intelligente e lungimirante direzione artistica di Sabino Pace. Non fa dunque eccezione il concerto che propone una band quale i FolkStone, dediti a un metal non solo superficialmente sfiorato dal folk – come talvolta accade – ma profondamente radicato in esso, sia a livello culturale, sia musicale, sia di atteggiamento. La cultura è quella della tradizione, che nel giro di una generazione sta svanendo irrimediabilmente come fumo nella nebbia, la musica è quella degli strumenti tradizionali, quali cornamuse, pifferi, flauti, arpa. L’atteggiamento è quello genuino e sanguigno che da sempre ha contraddistinto le comunità montane. Questo è dunque il folk genuinamente commisto al metal secondo la proposta musicale dei FolkStone, che sono una piuttosto numerosa banda di (otto) bravi e versatili musicisti, capitanati da un energico e irresistibile leader quale Lore. La folk-metal band dunque in questa occasione promuove il nuovo album “Damnati Ad Metalla” (registrato dal fonico Yonathan Rukhman e masterizzato da Dragan Tanaskovic ai BobusStudios di Gotebörg ) e manco a dirlo ne inserisce in scaletta almeno sette brani, tra i quali menzioniamo il nuovo singolo e video circolante: “Un’Altra Volta Ancora”. Non mancano in chiusura i classici “Briganti di Montagna” e “Rocce Nere”, già preceduti da “FolkStone”. Hanno aperto la serata i valligiani Lou Quinse – una band decisamente sanguigna e motivata – combattivi promotori della cultura occitana (clamoroso il proclama del singer: “Quelli che hanno provato a governaci concimano ancora i nostri campi!”). Il metal con cui contaminano la musica occitana – da cui recano diversi strumenti tradizionali quali ghironda, fisarmonica… – tuttavia è decisamente più estremo di quello proposto dai FolkStone, ma non per questo si rivela meno convincente. Lo show dei Lou Quinse è stato infatti una genuina esplosione d’energia ed entusiasmo in stile metal estremo e al contempo “occitano”. S’alzi il corno! (i.e. Brindiamo!)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login