AC/DC: Live report della data di Torino

Un palco con tre lunghe pedane che si distendono ai lati e in mezzo al pubblico, un berrettino gigante rosso munito di corna sopra le impalcature, una statua di Angus formato gigante che troneggia dietro la batteria, tre schermi giganti che mandano video ed immagini dello show. Si presentano così gli Ac/Dc ai quasi ventimila fan accorsi a Torino da tutta Italia per rivedere il gruppo in azione dopo ben sei anni. L’atmosfera si scalda immediatamente appena parte il video che introduce ‘Stiff Upper Lips’, cui spetta il compito di aprire le danze, seguita dall’intramontabile ‘You Shook Me All Night Long’. Brian Johnson si dimena come un ossesso per coinvolgere il pubblico, mentre Angus Young gioca la sua parte con grande disinvoltura, esibendosi nelle sue tradizionali camminate in giro per il palco e calamitando tutte le attenzioni dei fan. Tra la classica campana gigante che scende sul palco per introdurre ‘Hell’s Bell’ e gli immancabili assoli di Angus che sfida il pubblico a seguirlo nelle sue evoluzioni sulla tastiera della chitarra, c’è tempo per godersi brani come ‘The Jack’, ‘Back In Black’, ‘Highway To Hell’ e la sempre coinvolgente ‘Whole Lotta Rosie’, con tanto di bambola gonfiabile gigante che appare in fondo al palco e incombe sui cinque musicisti. E’ chiaro fin da subito comunque che i protagonisti sono Angus e Johnson (potrebbe essere altrimenti?) mentre agli altri è lasciato un semplice ruolo di contorno, al punto che la telecamera impietosa inquadra spesso il batterista che sembra non sapere più cosa fare per far trascorrere il tempo tra un quattro quarti e l’altro. Alla fine c’è spazio per il siparietto personale del vulcanico chitarrista solista, con il solito spogliarello e gli immancabili boxer tricolori. Si chiude con ‘For Those About To Rock (We Salute You)’, per uno show come al solito spettacolare ed intenso, magari prevedibile in molti frangenti, ma comunque divertentissimo. Come direbbe il The President, un vero ‘concerto serissimo’…

PS: a presto le foto del concerto online… stay tuned!

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login