Terror 2000: Thrash e Cabaret! – Intervista

Per cominciare vorrei che ci parlassi del nuovo album, ‘Terror For Sale‘. Come lo presenteresti ai nostri lettori?

” ‘Terror For Sale’ è un album di thrash metal spaccaossa! E’ velocissimo, brutale e completamente folle! E’ il terzo disco dei Terror 2000 e in assoluto il migliore! Abbiamo lavorato sodo per mantenere il sound che avevamo creato nelle prime due release aggiungendo anche degli elementi nuovi.”

Questa volta usate una grande dose di ironia, soprattutto nei testi, non è così? Come mai questo approccio sarcastico?

“Sì, è vero, anche se l’ironia ha sempre fatto parte delle liriche dei Terror 2000. Questa volta è molto maggiore comunque, visti anche i cambiamenti nello stile vocale. In realtà non abbiamo pianificato la direzione che la band avrebbe preso con questo CD, è successo e basta. E’ una progressione naturale dei Terror 2000. Noi tutti amiamo divertirci e non ci prendiamo mai troppo sul serio, di conseguenza l’ironia nella nostra musica è aumentata senza che lo decidessimo a priori.”

Ci vuoi descrivere allora il contenuto lirico nei particolari?

“I testi hanno a che fare con argomenti molto seri…

‘Satans Barbecue’ ad esempio parla di un grande party al quale Satana aveva invitato anche noi la scorsa estate. Tra gli ospiti c’erano anche Jeffrey Dahmer, John Wayne Gacy e Ted Bundy. Tre mattacchioni! (Tre “simpatici” serial killer meglio noti come Il Mostro di Milwaukee, Pogo il Clown e The Green River Killer, n.d.a.)

‘Metal Mosh Massacre’ parla del più grande concerto nella storia del metal, dove naturalmente partecipano anche i Terror 2000. Sul palco abbiamo dei giganteschi mulini fatti di lame che tagliano la testa ai membri del pubblico e dei grossi cannoni che sparano sangue e budella!

‘King Kong Song’ parla di un poveraccio che non ne può più della sua famiglia, del suo lavoro e del suo capo. Ogni mattina deve alzarsi presto e accompagnare i bambini a scuola, poi andare al lavoro ed essere preso a calci in culo dal capo. Così decide di scrivere delle canzoni che siano “pesanti” come King Kong per prendersi una rivincita! Un ottimo piano!

Come vedi i testi possiedono tutti una vena molto scherzosa.”

Pensi che i Terror 2000 continueranno ad essere sarcastici o si tratta di una soluzione adottata solo per questo album?

“Sicuramente è qualcosa che riproporremo anche in futuro. Come ho detto prima, i Terror 2000 hanno sempre avuto a che fare con lo humour e l’ironia e non abbiamo nessuna intenzione di abbandonare questo approccio.”

Ho notato che in alcuni brani ci sono dei riff molto simili a quelli di canzoni storiche dell’hard rock. Ad esempio il riff iniziale di ‘Cheap Thrills’ è quello di ‘Girls Girls Girls’ dei Motley Crue, mentre la song ‘In Fed Up Anthem’ contiene parte dell’assolo di ‘Smoke On The Water’ dei Deep Purple. E’ vero? Come mai questa sorta di “omaggio”?

“E’ vero, l’album è ricco di riferimenti a band del passato e del presente. E’ il nostro modo di omaggiare dei gruppi che hanno significato molto per la nostra crescita musicale. Sono quasi sicuro che se non fosse stato per quelle band i Terror 2000 non sarebbero mai esistiti, e non sarebbero esistiti nemmeno gli altri gruppi in cui suoniamo!”

Invece ‘Mummy Metal For The Masses’ sembra essere orientata verso lo stile degli Iron Maiden, dico bene?

“Sì, dici bene, siamo tutti dei fan sfegatati degli Iron Maiden e vedo il tuo paragone come un ottimo complimento! La canzone parla di una band di power metal che suona ad un concerto sul Nilo e risveglia i Faraoni! Io trovo che l’omaggio agli Iron Maiden non sia del tutto intenzionale, nella canzone però ci sono alcuni riff ed uno stile vocale più acuto che può ricordare l’inarrivabile band inglese!”

E cosa mi dici sulla canzone ‘Bloody Blues Blaster’? E’ totalmente schizzata! Come avete ottenuto questo insieme di brutal/death, unito a qualcosa di simile al jazz prendendovi poi il lusso di mixare il tutto con la vocina di Paperino che blatera in sottofondo? Chi è l’autore di questa follia?

“Ah, ah, guarda, ‘Bloody Blues Blaster’ è una di quelle canzoni che non puoi assolutamente prevedere! Bjorn ha composto il riff portante, mentre Nick (Sward, chitarrista della band e già negli El Mago, n.d.a.) ha scritto la parte centrale. Il resto della canzone è il risultato di qualche birra di troppo in studio! E poi c’è un gruppo di amici della band che appare sul pezzo. Henry Ranta (ex-Soilwork, n.d.a.) ha suonato alcune parti di batteria, Nanami, la moglie di Bjorn, parla in giapponese, un ragazzo di nome Richard ha fatto un assolo di tastiera molto jazz nella parte centrale, Jens Broman degli Hatelight ha contribuito con delle parti vocali e così via…La canzone è il risultato di…dieci persone uscite pazze…”

E come siete soliti dividervi i compiti durante la fasi di composizione?

“Ognuno di noi scrive le canzoni per conto proprio, quando poi siamo insieme decidiamo se fare o meno dei cambiamenti sulla musica. I primi due album sono stati completati quasi totalmente in studio di registrazione, ma siccome noi della band riusciamo a stare tutti insieme piuttosto raramente, questa volta abbiamo deciso di lavorare ciascuno per suo conto. E si è rivelato un buon sistema.”

Dan, tu sei nuovo nella squadra. Ti va di presentarti?

“Certo! Mi sono unito alla band all’inizio del 2003, un paio di mesi prima del tour giapponese. Inizialmente dovevo solo suonare il basso in quelle date, ma poi ci divertimmo talmente tanto insieme che i ragazzi mi chiesero se avessi voluto unirmi ai Terror 2000 a tempo pieno. E naturalmente ho detto di sì! Ho scritto alcune canzoni per ‘Terror For Sale’ e sono piaciute ai ragazzi; un’ottima cosa perché ho sempre desiderato prendere parte alle composizioni. Suono anche la chitarra negli Hatelight, una band di thrash/hardcore. Check us out!”

Tu suoni negli Hatelight, mentre altri membri della band suonano nei Soilwork e nei Darkane. State preparando qualcosa di nuovo con i gruppi principali?

“Siamo tutti molto impegnati nelle nostre band principali. I Soilwork sono occupati in un tour di supporto a ‘Stabbing The Drama’, mentre i Darkane hanno da poco pubblicato il loto quarto album, davvero ottimo. Erik (Thyselius, batterista, n.d.a.) ha da poco pubblicato un nuovo disco dei Constructdead e nelle prossime settimane uscirà il CD dei suoi Face Down. Gli Hatelight hanno scritto alcune nuove canzoni e stanno pianificando la registrazione di un disco. Nick ha formato un nuovo gruppo con degli amici, non ho ancora avuto occasione di sentirli ma mi è stato riferito che sono davvero in gamba. Suonano rock’n’roll.”

Cosa riserva invece l’immediato futuro ai Terror 2000?

“Riusciamo ad occuparci dei Terror 2000 solo quando siamo liberi dagli impegni negli altri gruppi. A volte riusciamo a dedicare poco tempo alla band, altre volte ne abbiamo moltissimo. Quando abbiamo altri doveri mettiamo i Terror 2000 da parte, quando riusciamo a vederci creiamo un thrash metal totalmente schizzato! Io credo che vedersi raramente sia una buona cosa, perché quando stiamo insieme siamo sempre tutti motivati e ispirati.”

E’ tutto Dan! Lascia un messaggio ai nostri lettori!

“Certo! Grazie per l’intervista e grazie a tutti i fan dei Terror 2000! Non perdetevi ‘Terror For Sale’, il nuovo album appena uscito per Scarlet Records. E’ super-veloce, brutale e completamente folle! E’ un vero disco da party e vi farà venire voglia di festeggiare! E tenete d’occhio anche le nostre band se siete in cerca di ottimo metal! Supportate la musica estrema! Ci vediamo al barbecue di Satana, pace e bene!”

 

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login