Header Unit

Sleeping With Sirens: “Legends” – Intervista alla band

Gli Sleeping With Sirens sono di sicuro uno dei gruppi alternative da tenere d’occhio, prossimi al successo su larga scala, grazie anche al loro ultimo lavoro “Gossip” e al passaggio alla nuova etichetta Warner Bros. Records: un piacere dunque incontrarli durante la loro ultima calata in terra italica, al gran completo (Kellin -cantante-, Nick e Jack -chitarre-, Justin -basso- e Gabe -batteria), per fare il punto della situazione e conoscere meglio questi ragazzotti pieni di energia, esuberanti al punto di rispondere sempre tutti insieme con una coralità vista raramente.

Ciao ragazzi! Bentornati! Come state?

Alla grande, grazie!!! Amiamo il vostro Paese. Stamattina abbiamo fatto un giro per il centro ed è sempre meraviglioso vedere questi posti!

Allora, partirei chiedendovi del cambio di etichetta e del nuovo CD, “Gossip”.

Ci piace maturare ad ogni album, evolverci e non fare la stessa cosa due volte: di sicuro questo nuovo lavoro suona più fresco e rappresenta appieno ciò che siamo adesso e ciò che era nelle nostre teste da un po’ di tempo a questa parte, senza “copiare” nessun altro. Rispecchia una maturazione anche come persone e la abbiamo tradotta in musica trovando la nostra identità su entrambi i piani. Anche il cambio di etichetta è coinvolto in questa evoluzione e siamo molto felici a riguardo!

Il vostro album precedente (“Madness”) è del 2015: cosa avete fatto in questo periodo di tempo?

Tour, tour, tour! Abbiamo suonato tantissimo dal vivo e ci siamo anche divertiti parecchio: la dimensione live e la vita on the road non  male, per lo meno adesso, e ti spinge anche a dare di più, immerso 24 ore al giorno totalmente in ciò che ami fare. Poi, sinceramente, cerchiamo proprio di principio di goderci ogni momento fra di noi e col pubblico perchè pensiamo sia una delle cose più belle che questo lavoro ti regala.

Come descrivereste gli Sleeping With Sirens a chi non li conosce?

Electric! E’ la miglior definizione possibile! Energetici, nel senso che non ci interessa suonare di fronte a 5 persone o di fronte a 10000: diamo sempre il tutto per tutto sul palco. Sempre sangue, sudore ed energia.

Quali sono i temi principali di “Gossip”?

Vedi, principalmente in questo CD c’è il cambiamento che stiamo facendo, ovvero quello del passaggio da ragazzi a veri e propri uomini: tutto ciò che ti capita in quel periodo e ciò che ti fa crescere. Questo disco è completamente diverso da tutto ciò che abbiamo fatto in precedenza e ne siamo consapevoli e soddisfatti in pieno: ci sono diversi approcci, sia acustici che più irruenti, diciamo che piacerà a tutti i nostri fan per un motivo o per l’altro.

Come vi approcciate ai live ogni volta?

Siamo sempre concentrati sul come suonare ma ci piace anche vedere le reazioni del pubblico e principalmente vdere che si diverte, altrimenti vuol dire che stiamo facendo qualcosa che non va!

Tornerete in tour dalle vostre parti presto?

Penso decisamente che torneremo presto in Europa, probabilmente nel tour che faremo coi Rise Against! Se così non fosse ti assicuriamo che ci rivedremo di persona nel 2018. E’ una promessa, questa.

Cosa rappresenta la musica per voi?

La vita, la nostra prima memoria. Il nostro sangue. Senza di lei non saremmo vivi. E’ un collante che unisce diversi paesi, diverse religioni, ma la musica è un linguaggio che unisce tutti al di là dello spazio e della lingua, essendo essa un linguaggio universale. Fa diventare fratelli e sorelle gente che non si è mai conosciuta.

Grazie mille! E’ stato un piacere e potete lasciare un messaggio ai vostri fan!

Grazie a Metallus.it ed ai fan italiani! Siete meravigliosi e vogliamo venire a trovarvi prestissimo. Grazie! Ciaoooo

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login