Semargl: Intervista – Ragrar Metal

“Ordo Bellictum Satanas” è di certo un ottimo esempio di black moderno. Nel disco si trova un po’ di tutto oltre a questo stile: rock’n’roll alla Motorhead, gothic, elettronica. Che ne pensi? Quali band annoverate tra le vostre principali influenze?

“In effetti “Ordo Bellictum Satanas” è la fusione di numerosi generi musicali.

Siamo aperti a tutti gli stili e a tutti i trend.

Vogliamo evolvere continuamente come compositori e non lasciarci frenare da nulla.

Il nostro lavoro suggerisce un senso di diversità e di sviluppo personale.

Ogni limitazione è nostra nemica.”

Perché ogni vostra canzone inizia con la parola “Credo”? C’è un significato preciso, magari legato al panorama lirico?

“Il termine “Credo” è usato per unire la canzoni tra loro e a tutto il concept. E’ la natura del lavoro che spero, riesca a mostrare la nostra integrità e le nostre idee.”

A questo proposito, di cosa parlate nei testi? C’è un autore principale? Fonti di ispirazione?

“Da un punto di vista ideologico “Ordo Bellictum Satanas” è un messaggio per chi ci ascolta.

Serve a spiegare i fondamentali filosofici di RAGRAR attraverso la musica.

Scegliamo nuove verità, nuove idee, nuovi caratteri.

Il nostro messaggio si pone l’obiettivo di purificare.”

Venite da una terra come l’Ucraina, dove la scena metal è in fase di evoluzione e non è ben conosciuta in Italia. Oltre ai Semargl, ci sono delle band del vostro paese che vorreste suggerirci?

“No, il fatto che la scena metal ucraina non è ben conosciuta da voi, indica solo il suo livello se paragonata alle altre.”

Qual è esattamente il significato del vostro moniker? Vuoi spendere alcune parole sulla storia della band?

“Semargl, prima di tutto, ha un significato metafisico.

Ha una natura ferale e anticosmica che porta vita e morte.

Semargl porta le fiamme dell’Inferno in questo mondo.

Semargl è l’incarnazione dell’antico Chaos.”

Come siete entrati in contatto con gli ospiti dell’album? Ti andrebbe di presentarceli, spiegandoci di cosa si sono occupati?

“Abbiamo contattato alcuni musicisti esperti, che hanno portato le loro idee nel nostro sound, espandendo le nostre. Siamo entrati in contatto con ognuno di loro, abbiamo spedito i nostri demo e loro hanno accettato. L’esperienza e la creatività esterna hanno arricchito l’album.

Per esempio Jonny Maulding ha registrato le parti di piano e gli arrangiamenti orchestrali dell’intero album, Nera (Darzamat), appare nella canzone “Credo Flaming Rain” come voce femminile mentre Novy (bassista nei Vader, Behemoth, Dies Irae, ecc.) ha registrato un assolo di basso per “Credo Insanity (Intoxicated)”. Poi Vrangsinn (Carpathian Forest) ha creato la folle base noise per l’ultima canzone “Credo Vransinn”, mentre Iscariah (ex-Immortal, Dead To This World) ha contribuito con le screaming vocals su “Credo Dead To This World”. Abbiamo apprezzato il lavoro di tutti loro e li ringraziamo ancora.”

Avete girato un video per “Credo Revolution”, immagino lo utilizzerete a scopi promozionali vista la natura assolutamente disipegnata del brano…

“Certo, lo useremo a scopo pubblicitario.

Con “Credo Revolution” speriamo di interessare anche ad ascoltatori aperti di mente che amano generi differenti di musica metal.”

Il nuovo album esce tre anni dopo “Manifest”. Il processo di composizione è stato difficoltoso? Come vi siete divisi il lavoro?

“Il processo creativo non si può mai prevedere, quello che conta è il risultato finale.

Abbiamo cercato di rendere “Ordo Bellictum Satanas” un lavoro versatile che riflettesse i nostri gusti musicali e il nostro sviluppo come musicisti. E’ stato un processo piuttosto lento, ma al di là del tempo impiegato siamo molto soddisfatti di quello che abbiamo ottenuto. In definitiva crediamo che “Ordo Bellictum Satans sia il nostro miglior lavoro di sempre sotto ogni aspetto (musica e ideologia espressa).”

“Ordo Bellictum Satanas” è il vostro primo album per Twilight-Vertrieb, siete soddisfatti del rapporto con l’etichetta?

“Sì, siamo molto contenti di aver firmato per Twilight-Vertrieb.

E’ una della compagnie di distribuzione più grandi in Europa, lavorano molto bene e siamo sicuri che presto vedremo dei risultati in termini di successo grazie a questa collaborazione.”

Non ultimo, volete lasciare un messaggio ai nostri lettori? Suonerete dal vivo dalle nostre parti?

“Non vediamo l’ora di visitare l’Italia per un concerto o un tour nell’immediato futuro, stiamo lavorando per fissare più date possibili.”

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login