Derdian: Nuova Entusiasmante Saga – Intervista

Innanzitutto ripercorriamo la storia dei Derdian. Prima di giungere a ‘New Era pt. I’ avete anche registrato due eccellenti MCD autoprodotti. Ce ne vuoi parlare?

“Henry: certamente! Diciamo che il primo:”Revenge” e’ stato piu’ un esperimento che altro. Nessuno dei Derdian di allora aveva mai registrato un cd e direi che e’ stato deciso automaticamente, ricordo ancora l’emozione di entrare in studio la prima volta! E’ stato fantastico. Della formazione di “Revenge” sono rimasto solo io. Tutti gli altri si sono persi strada facendo. I pezzi erano molto diretti e di un heavy metal classico abbastanza grezzo.

Nel secondo demo: “Incitement” possiamo gia’ trovare i segni della nostra evoluzione in un genere piu’ sinfonico e melodico. Di quella formazione siamo io, Garry, Joe e Salva. Dopo svariati problemi abbiamo dovuto sostituire il bassista e il chitarrista.

Grazie a “Incitement” abbiamo avuto l’opportunita’ di approdare al nostro primo contratto discografico. Conservo ancora gelosamente Revenge e Incitement nella mia discografia e soprattutto ho ancora un bellissimo ricordo di queste 2 fantastiche esperienze perche’ segnano le tappe fondamentali della nostra evoluzione.”

Giungendo ad oggi, vi sono stati dei momenti nella storia della band in cui le difficoltà vi hanno posto di fronte alla decisione di abbandonare?

“Garry: Direi proprio di no. Abbiamo passato momenti difficilissimi, soprattutto quando siamo rimasti in 2 per circa un anno (io ed Henry) e rimpiazzare gli ex-membri sembrava un impresa assai ardua. Ma quando si crede veramente in ciò che si fa non ci si arrende mai! Penso che la nostra forza sia stata proprio questa, abbiamo sempre creduto nella nostra musica e alla fine siamo stati ripagati.”

Avete subito molti cambiamenti di line-up o siete rimasti quasi sempre gli stessi?

“Garry: Prima del completamento della formazione attuale sono stati effettuati numerosi cambi di Line-Up, direi degni delle più grandi telenovele! Purtroppo questa cosa ha influito negativamente sulla nostra reputazione, sembrava che ci divertissimo a cambiare la Line-Up, ma la verità è che non riuscivamo a raggiungere un equilibrio che ci permettesse di lavorare con serenità, un equilibrio che ora sembra finalmente arrivato.”

Siete soddisfatti del sound creato in ‘New Era pt. I’ o ritenete che avresto potuto far di meglio a livello di produzione?

“Joe: No, siamo soddisfatti appieno! Pensiamo che con il budget a disposizione abbiamo fatto tutti un ottimo lavoro. Probabilmente non siamo ancora a livello dei migliori, ma, quando avremo a disposizione più risorse economiche, pensiamo di riuscire a dare il massimo anche in sede di produzione raggiungendo i massimi livelli.”

Ho notato dal vostro sito http://www.derdian.com che il concept che sta alla base dell’album viene decisamente approfondito ma sul booklet del CD i pezzi non hanno collegamenti testuali e risulta difficile seguire la vicenda. Come mai avete optato per questa scelta?

“Joe: Ci abbiamo pensato… e personalmente volevo farlo. Poi pero’ avevamo esigenza di restringere il numero delle pagine del booklet che sarebbe diventato una specie di libro e abbiamo optato per questa soluzione, sperando che gli interessati sarebbero venuti a trovarci sul nostro sito, anche per andare a leggere la trama della storia e devo dire che di contatti ne abbiamo avuti da ogni parte del mondo!!”

Vi siete ispirati a qualche saga fantasy in particolare per scrivere le vicende dell’armata di Troghlor oppure si tratta di un’invenzione totalmente vostra?

“Henry: Il concept nasce da una mia idea che poi è stata sviluppata e ha “preso vita” attraverso la mente perversa di tutti i membri della band. Non ci siamo ispirati in particolare a nessuna saga fantasy ma ci siamo inventati tutto di sana pianta… probabilmente dopo qualche birra di troppo!!! ahahahaha…

Il concept e’ semplice lineare e concreto, di fatto e’ la storia di una dittatura e puo’ essere quindi rapportata alla storia dell’uomo che da sempre tenta di prevaricare il suo prossimo invece di collaborare con esso per costruire un futuro migliore. Quindi io credo che possa fungere in parte da insegnamento.”

Indubbiamente alcuni di voi saranno appassionati di fantasy. Quali sono i vostri autori preferiti?

“Joe: Il mio assolutamente Tolkien! Anche se la mia opera preferita rimane la DIVINA COMMEDIA che penso sia inarrivabile.”

Potreste ricostruire a grandi linee i momenti fondamentali del concept e preannunciare cose avremo nella pt. II? Mi sembra ad esempio che l’eroe Golstar possa nascondere delle sorprese nella seconda parte della vicenda (una sorta di proceso al contrario rispetto a quello di Anakin Skywalker di Star Wars??)… sbaglio?

“Joe: Abbiamo immaginato la storia incominciare con un guerriero seduto su un trono che narra la sua vita al suo “popolo”, fatta di guerra, di sangue e di conquista. Lui è Throghlor e, nel corso della prima parte, racconterà della sua prigionia, della sua liberazione, della conquista di Derdian e della sua ascesa. Nella seconda parte gli si contrapporrà un secondo personaggio, Golstar, intorno al quale ruoterà, nel bene e nel male , l’intero concept del secondo disco.”

A livello musicale vi ponete senz’altro nell’ambito del power sinfonico ma dimostrate personalità e un quid in più di energia e aggressività che vi permette di uscire abbastanzadagli schemi. Quali sono le vostre muse ispiratrici?

“Joe: A livello di gruppi direi Rhapsody, Sonata Arctica, Kamelot e SymphonyX giusto per citarne qualcuno…. ”

Vi state muovendo a livello di live show? Quali sono i vostri prossimi appuntamenti?

“Joe: “Hai toccato il tasto dolente….purtroppo, dopo l’uscita del disco, a causa di un incidente che ha messo ko Salva , il nostro drummer, abbiamo dovuto annullare tutte le date prese. Ci è dispiaciuto molto, pensa che avremmo dovuto supportare band di spessore come SkyLark e Raising Fear…..Speriamo al più presto di riuscire a suonare New Era pt.1 dal vivo!! Aspettateci!!!”.

Concludendo, quali sono i brani che ritenete più riusciti e vincenti, fra quelli che fanno parte di ‘New Era pt. I’ e per quale motivo i metaller dovrebbero acquistarlo?

“Joe: Premettendo che a noi piacciono tutti, ti posso dire che in giro per il mondo i brani che hanno riscosso la miglior critica sono ‘Eternal Light’ , ‘Where I Can Fly’ , ‘Nocturnal Fires’ , ‘Incitement’ … anche se alla fine sono piaciuti più o meno tutti. Tutti i metallers e gli amanti del power sinfonico dovrebbero acquistare ‘New Era pt.1’ perché è un disco che comprende 55 minuti di bella musica, di belle canzoni e di ottime melodie! E poi ci canto io… ah ah ah.”

leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login