Kiss: “40th Anniversary in Verona” – Intervista a Tommy Thayer

Ospitare i Kiss sulle pagine virtuali di Metallus.it è per noi un grande onore. Siamo riusciti a intervistare Tommy Thayer, chitarrista della band dal 2003 e quinto membro della band da lungo tempo, in attesa di vedere Simmons e soci sul palco dell’Arena di Verona, un evento unico a livello mondiale (come ci dirà lo stesso Thayer) che si ripete per la seconda volta dopo lo spettacolo del 2008. Noi non stiamo più nella pelle e anche la band sembra pronta a mettere a ferro e fuoco l’Europa per celebrare 40 immensi anni di grande rock. You wanted the best, you got the best: lo Spaceman Tommy Thayer dei Kiss

Ciao Tommy, prima di tutto grazie del tuo tempo e della tua disponibilità; è un onore ospitarti qui su Metallus.it. Prima di tutto, il vostro nuovo tour europeo inizierà a breve, il 30 maggio in Germania. Siete pronti?

Siamo prontissimi, abbiamo concluso le prove e abbiamo preparato uno show molto dinamico; avremo l’allestimento con il ragno che porteremo in Europa anche questa volta. Adesso stiamo ultimando le ultime cose poi partiremo per iniziare in Germania e iniziare a tirare calci in culo a suon di rock’n’roll.

Possiamo aspettarci qualcosa di speciale per gli show europei? Magari qualcosa che non abbiamo mai visto prima ad uno show dei Kiss?

Come ti dicevo avremo il grande ragno, ma poi ci saranno tutti i classici elementi di uno show dei Kiss. Sarà molto dinamico, pieno di effetti, di fuochi d’artificio: il pubblico si divertirà senza dubbio. Siamo ancora i migliori in questo tipo di cose e offriremo uno spettacolo rock unico come sempre. Ovviamente poi sarà la musica la protagonista del concerto.

Cosa puoi dirmi invece della setlist? Sarà uguale a quella che avete proposto durante il tour americano?

Ci saranno alcuni piccoli cambiamenti probabilmente. Devo dirti francamente che non ci saranno grandi stravolgimenti. Lo show dei Kiss ha dei momenti e dei brani che non possiamo escludere dalla setlist: sono ciò che rendono i Kiss quello che sono. Ci saranno comunque delle variazioni, ma capisci bene che non possiamo pensare di eliminare dei classici come Detroit Rock City. Alla fine se escludessimo i classici probabilmente renderemo infelici molti dei nostri fan e noi vogliamo che siano tutti felici, vogliamo che tu sia felice quando sarai la nostro show! Quale show dei Kiss hai visto? C’eri due anni fa a Milano?

No, ma vi ho visti la prima volta a Verona (2008) e qualche anno dopo a Milano per il Sonic Boom Tour (2010).

Tommaso, devo dirtelo. L’Arena di Verona è probabilmente la location più bella in tutto il mondo dove abbiamo mai suonato. E’ un posto veramente incredibile… quindi “Verona, preparatevi! Non vediamo l’ora di suonare per voi!”

So che solo per Verona, state vendendo alcuni biglietti speciali per lo show acustico che normalmente proponete all’interno del VIP Package con il Meet&Greet. Come mai solo a Verona?

Come ti dicevo prima per noi quello è un posto speciale. Ricordo quando facemmo il meet&greet lì la prima volta, incontrammo i fan in questa parte dell’Arena fantastica. Vista l’affezione che abbiamo verso questa location, abbiamo voluto dare qualcosa in più ai nostri fan, niente di più, per rendere ancora più speciale questo evento.

Ci sono rumors riguardo al fatto che questo fatto di avere più persone allo show acustico sia perché volete registrare qualcosa in questa occasione. C’è qualcosa di vero?

Ahahaha, quello è solo un rumor…Io non ho avuto alcuna notizia del fatto che registreremo lo show; non penso sia così. La gente parla.

I Kiss stanno celebrano il loro 40esimo anniversario come band. Possiamo aspettarci la pubblicazione di un live album, DVD o qualcosa altro per consacrare questo traguardo?

Penso sia possibile che dopo il tour venga pubblicato qualcosa come un live album o un DVD o qualche edizione speciale. E’ comunque un traguardo difficile da raggiungere e in poche band ci sono veramente riuscite, è una milestone. Non conosco ancora i dettagli della cosa e non so nulla nello specifico. Penso comunque che sia un’ottima idea!

Qualche giorno fa Paul Stanley ha dichiarato che i Kiss non pubblicheranno più nuovi album nel futuro. Qual è il tuo punto di vista sulla questione?

Quello che penso volesse dire è che attualmente non ci sono piani per un nuovo album. Non penso volesse dire che i Kiss non registreranno mai più un album. Non si può mai dire, può succedere che qualcuno dica “facciamo un nuovo album” e qualche settimana dopo magari potrebbe essere pronto. Al momento sicuramente non ci sono piani in tal senso, ma ritengo che sia comunque una possibilità che prima o poi rientreremo in studio per registrare un nuovo album.

In luglio uscirà il cartone animato “Rock N Roll Mystery”, che vi vedrà in versione cartoon insieme a Scooby-Doo. So che siete stati tutti coinvolti nella creazione di questo film per quanto riguarda le vostre parti. Cosa mi puoi dire di questa esperienza?

Devo dirti che ci siamo veramente divertiti. Essere parte di un film del genere con un personaggio così iconico come Scooby-Doo è stato entusiasmante e molto divertente. Ognuno di noi aveva un copione e siamo andati a registrare le nostre parti; in realtà è stata una cosa molto veloce, non ci sono volute più di qualche ora a testa. E’ fantastico poi sapere che questo film verrà proiettato in una sala e che ci saranno le nostre voci. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro.

Ok abbiamo un’ultima domanda a disposizione per oggi. Sei il chitarrista dei Kiss dal 2002. Se dovessi scegliere, qual è stato il momento più magico che hai passato con la band come membro ufficiale?

Ahahah buona domanda. E’ difficile, ogni volta che salgo sul palco con la band per me è un momento magico. Comunque se devo sceglierne uno, ti direi il primo tour americano con i Kiss nel 2003. Mi ricordo la notte che suonammo al Madison Square Garden a New York, la venue più famosa del Mondo. Mi ricordo che ero lì sul palco del Madison e non ci potevo credere: stare lì, con il make up, suonare “Black Diamond”. Avevo i brividi. E’ una di quella esperienze che non dimenticherò mai. Un sogno diventato realtà.

Ok Tommy, questa è tutto per oggi. Puoi chiudere l’intervista con un messaggio finale per i KISS fan italiani e un invito al vostro concerto a Verona.

Ciao a tutti i fan italiani. Vi amiamo e saremo da voi a Verona tra un paio di settimane. Non vediamo l’ora di tirare un po’ di calci in culo, l’Italia è uno dei Paesi dove preferiamo suonare, i fan sono così appassionati. Sarà un altro grande evento all’Arena, come lo è stato nel 2008. Vi aspettiamo! Cheers!

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login