Seven Dark Eyes: Intervista a Fabio Perucchini

I Seven Dark Eyes sono arrivati al loro debutto dopo alcuni anni di militanza nel panorama underground. Vuoi presentare ai nostri lettori i membri della band e il loro ruolo?

“Ciao a te ed ai lettori! Allora, la nostra band è formata da cinque componenti: io, Fabio Perucchini alla chitarra, Monica Calmieri alla voce , Simone Scar alla tastiera , Max Cassol al basso e Thomas Manfroi alla batteria.”

Esattamente da dove arriva il moniker Seven Dark Eyes?

“Diciamo che il nome non ha un significato particolare (come alcuni potrebbero immaginare eheh), tuttavia, se vogliamo dargli un significato, gli “occhi scuri” potrebbero rappresentare l’oscurità che domina le nostre anime: i nostri testi parlano spesso di situazioni ed emozioni molto deprimenti.

Il numero sette rappresenta il mondo delle streghe che noi tiriamo in ballo in alcune nostre canzoni, come ad esempio “Wiccan Rede”, dove il testo è proprio il credo delle streghe Wicca.”

Come è arrivato il contratto con Underground Symphony?

“In realtà, molto semplicemente, avevamo appena iniziato a far girare l’album per le case discografiche ed una delle prime alla quale l’abbiamo inviato è stata Underground Symphony, che si è dimostrata subito interessata. Purtroppo a causa di vari imprevisti, il disco è uscito due anni dopo: è stato registrato ad agosto 2006 mentre è uscito a settembre 2008.”

Volete presentare “Across Oneiric Lands”? In che modo descrivereste il vostro album?

“Across Oneiric Lands” per noi è sicuramente un passo importante in quanto primo lavoro concreto della band. L’album contiene nove brani ed essendo questi piuttosto diversi tra loro stilisticamente, descrivono un’immagine completa della band nel periodo in cui li abbiamo composti.”

Ti chiedo di elencare quelli che dal tuo punto di vista sono i pregi e i difetti del lavoro. Con il senno di poi, avresti cambiato qualcosa?

“Sicuramente se tornassi indietro con le conoscenze di oggi qualcosa cambierei, in particolare negli arrangiamenti delle canzoni in studio, ma questo probabilmente perchè i gusti col tempo cambiano. Non rimpiango nulla di questo disco, come dicevo prima per me rappresenta quel periodo che abbiamo vissuto. Una cosa che vorrò sicuramente evitare in futuro sarà far uscire un disco dopo così tanto tempo.”

Ho letto sulle note biografiche che la band ha vissuto un cambio di line-up. Chi sono i nuovi membri della squadra?

“Infatti! Nel maggio 2008 abbiamo dovuto prendere una decisione critica, ci siamo dovuti separare da Chiara, la cantante che è stata con noi per quattro anni e che ha registrato il disco. Il motivo principale è stato il fatto che dopo l’uscita del disco le cose andavano fatte più seriamente e quando le sono stati chiesti dei sacrifici lei si è tirata indietro.

Nella formazione è così entrata, dopo vari provini, Monica, cantante di grande esperienza e secondo me di grande talento.”

Pensi che questi aggiustamenti possano rappresentare uno spunto in più per le future composizioni della band?

“Sicuramente si, da subito ci siamo trovati bene con lei ed abbiamo iniziato a comporre brani con un nuovo sound più moderno.”

Da questo punto di vista avete già qualcosa in preparazione?

“Certo! Anzi ti dirò di più, stiamo già registrando il secondo album che conterrà nove brani tra cui una cover rivista in chiave Seven Dark Eyes. L’album sarà pronto a settembre, speriamo di poterlo fare uscire nel giro di pochi mesi, che la fortuna ci assista questa volta!”

Prossimi appuntamenti dal vivo? Speranze e/o timori per il futuro?

“Speranze molte, la buona uscita del nuovo disco intanto.

Timori no… lasciamoli a chi ha paura della vita quelli… non si può sapere cosa ci riserva il futuro, noi ce la mettiamo tutta, poi si vedrà…

I prossimi concerti sono:

15 maggio: Casoni Demolition Derby @ Casoni pub – Loc Casoni (BL)

29 maggio: @ El Salvador – Sant’Andrea (PD) (+ Hollow Haze)

12 giugno: @ Black Rose – Acquafredda (BS) (+ Sound Storm)

13 giugno: @ Antica Birreria Mezzaterra – Belluno (+ Neurasthenia)

20 giugno: Sun Valley in Rock – Caldes (TN)”

E’ tutto! Lasciaci con tre buoni motivi per invogliare i lettori all’ascolto di “Across Oneiric Lands”!

“1- è bello; 2- è molto bello, 3- è bellissimo!!!

No dai, a parte gli scherzi, ragazzi se siete amanti del gothic metal un po’ sinfonico e con voce femminile, provate ad ascoltarvi qualche brano intanto dal nostro space: http://www.myspace.com/sevendarkeyes, se vi piace poi potete acquistare il disco contattandoci direttamente sul myspace oppure a: info@7de.it o dal negozio online dell’etichetta: http://www.undergroundsymphony.it/store/index.php

Grazie Andrea e a tutto lo staff di Metallus.it per questa intervista!

Un saluto ai lettori dai Seven Dark Eyes!

Alla prossima!!!”

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login