Disintegrate Your Ignorance Festival: “Pure Attitude” – Intervista agli organizzatori

Da Venerdì 5 a Domenica 7 andrà in scena uno degli appuntamenti più interessanti del panorama open air estivo. Parliamo del Disintegrate Your Ignorance Festival, che giunge alla quarta edizione con un bill molto variegato e in grado di accontentare diverse tipologie di pubblico. Tra i nomi di spicco troviamo Converge, Negative Approach, Valient Thorr e molte band italiane come Messa, Raein, Bologna Violenta, Organ, Grime e molti altri. L’appuntamento è all’Ecosteria, parco del Benicio Live Gigs a Giavera del Montello, in provincia di Treviso. Abbiamo raggiunto gli organizzatori per saperne di più.

Disintegrate Header


Eccoci giunti alla quarta edizione del Disintegrate Your Ignorance Festival, kermese che si terrà in una nuova location, il giardino dell’Ecosteria a Santi Angeli di Giavera. Come mai questo cambio di location?

Il festival si terrà nel parco di Benicio Live Gigs, dove hanno luogo ogni domenica i concerti della stagione estiva del live club trevigiano. La location del DYI non è mai stata fissa, ma di volta in volta il festival ha cercato la soluzione migliore, in modo da poter sempre migliorare anche sul fronte del luogo in cui si assiste al concerto: quest’anno siamo sicuramente nel posto migliore che il nostro pubblico possa immaginare!

Rispetto alle precedenti edizioni, quali novità devono aspettarsi i fan che parteciperanno all’evento?

Quest’anno il festival ha un respiro sia internazionale che nazionale, una proposta quantitativamente qualitativamente a nostro parere impareggiabile per gli amanti delle sonorità pesanti. In più ci saranno due palchi su cui si alterneranno le esibizioni, per offrire un vero bombardamento di concerti!


Quali criteri avete seguito per il reclutamento delle band in cartello?

Abbiamo contattato molte band internazionali in tour in cui si possa riconoscere una certa attitudine. Siamo anche riusciti ad avere delle esclusive in Italia, a partire dai Converge. Inoltre abbiamo cercato di rappresentare al meglio un certo tipo di scena, che in Italia è folta e di qualità, ma che raramente si trova in un’unica occasione.

C’è qualche band che avreste voluto sul palco per il vostro festival e che non siete riusciti a contattare?

Abbiamo sondato tutti i più grandi nomi, tanti siamo riusciti a portarli a casa e ci riteniamo fortunati e soddisfatti. Per gli artisti che quest’anno non siamo riusciti ad avere, confidiamo di ospitarli nelle prossime edizioni!

Che difficoltà avete incontrato nell’organizzare un evento del genere?

Le difficoltà nell’organizzazione di eventi di questo tipo sono sempre dietro l’angolo, anche nelle più piccole cose. Per fortuna quest’anno il festival è ospitato da Benicio Live Gigs e dall’Ecosteria Parco Santi Angeli, che hanno risolto parecchie questioni. In più gli altri partner sono Everywhere gigs, Freakout Club e Sotterranei, tutte realtà che hanno esperienza sul campo e che stanno lavorando ottimamente, e senza le quali il festival non sarebbe possibile,

Al di là dei risultati che riscuoterà questa quarta edizioni, siete già al lavoro per la prossima edizione? quali linee guida seguirete per gli anni a venire?

La nostra mente è sempre proiettata nel futuro ma ben salda nel presente. Inutile nascondere che molto dipenderà anche da come andrà quest’anno, ma spesso salta fuori qualche idea che proveremo a realizzare nelle prossime edizioni.

Come vivi la scena musicale attuale da addetto ai lavori? Riesci a vedere un ricambio generazionale tra le band o solo i grandi nomi smuovono grandi folle?

Disintegrate Your Ignorance ha un’identità ben definita, ed è evidente che non si rivolge a grandi folle ma a una cerchia di appassionati. Il nostro festival raccoglie proposte freschissime fino ad arrivare alle leggende, ai pionieri del genere (Converge, Negative Approach, Kaos su tutti). La qualità non manca anche nelle nuove leve, spesso per fortuna in questa scena c’è anche un forte senso di appartenenza, ma non nascondo che portare a termine una stagione non sarebbe possibile senza gli artisti della vecchia guardia.

Da appassionato, quali sono le band che segui?

Ovviamente seguo tutte le band che ospiteremo al festival, vi consiglio di andarvele ad ascoltare, indipendentemente dalla vostra partecipazione ad esso, sono tutti artisti che ci mettono il cuore. Se devo sconfinare nei gusti personali al di fuori del festival, vorrei citare le band che mi hanno colpito più dal vivo durante la stagione di Benicio Live Gigs, che ho organizzato assieme a Lorenzo Conte: Zu, Fuzz Orchestra, The Telescopes.

Prevendite caldamente consigliate ed in esaurimento:
http://www.mailticket.it/spettacolo/5805

Evento FB:
https://www.facebook.com/events/76780575001717

Disintegrate-Your-Ignorance-Flyer

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login