Genere: Symphonic Metal

Tarja – Recensione: Act II

Operazione “Act II”: Tarja racconta dal vivo la sua musica durante il live italiano al Teatro della Luna (a.d. 2016). Operazione dalle molteplici vesti: con DVD, con Blu-Ray, senza di loro…insomma tutte le possibili combinazioni. Metti una sera a Milano Diciamo subito che “Act II” non parte al...

Powerwolf – Recensione: The Sacrament Of Sin

Fa sorridere il fatto che anni fa venisse comunemente utilizzato dal metallaro medio l’epiteto “commerciale” per definire ogni album, specialmente non metal, che possedesse un format prestabilito e pulitino… con lo stesso concetto applicato al nostro genere gran parte delle band heavy di successo degli ultimi anni nemmeno...

Atrocity – Recensione: Okkult II

Non c’è che dire, gli Atrocity fanno le cose con calma. Per farle bene? Insomma. Sono passati cinque anni da “Okkult” e i tedeschi tornano sul mercato discografico con il capitolo centrale dell’annunciata trilogia, naturalmente “Okkult II”. Altrettanto naturalmente, l’album prosegue nella direzione intrapresa dal suo predecessore, ovvero...

Amanda Somerville – Recensione: Tectonic

Amanda Somerville è una cantante straordinaria. E “Tectonic” è un lavoro formalmente perfetto sotto ogni punto di vista: produzione potente e cristallina, ottima performance dei musicisti, che d’altronde sono tutti egregi professionisti, a partire dal compositore e chitarrista, nonché compagno della Somerville, Sender Gommans, ed anche un songwriting...

Dimmu Borgir – Recensione: Eonian

Epico, sinfonico, magniloquente. Forse anche troppo. Otto anni di assenza non sono certo pochi e l’hype creato attorno a “Eonian”, decimo studio album dei Dimmu Borgir, elevatissimo. Un periodo tanto lungo implica indubbiamente una volontà di cambiamento e ricerca, cosa che effettivamente si coglie nel nuovo album e...

Whyzdom – Recensione: As Time Turns To Dust

I francesi Whyzdom sono una band con belle potenzialità, che fatica però a concretizzare in album di altrettanto buona qualità complessiva. Se infatti il lavoro svolto nelle raffinate costruzioni orchestrali e negli arrangiamenti è sempre lodevole, troppo spesso esso non si accompagna ad una sostanza così interessante nelle...