Genere: Progressive Metal

Evergrey – Recensione: The Atlantic

Gli Evergrey concludono la trilogia “Hymns For The Broken”, iniziata nel 2014 con l’uscita dell’omonimo album e proseguita nel 2016 con il secondo capitolo “The Storm Within”, con la presente terza e ultima parte intitolata “The Atlantic”. Se questo trittico di album costituisce un concept sul tema dell’avventura...

Skyharbor – Recensione: Sunshine Dust

Pur avendo sempre seguito con interesse gli Skyharbor, band con base in India, non abbiamo a suo tempo recensito i primi due, validissimi, album “Blinding White Noise: Illusion & Chaos” e soprattutto “Guiding Lights” (dove spiccava l’ingombrante presenza di Dan Tompkins dei TesseracT) mentre abbiamo avuto occasione di...

Haken – Recensione: Vector

Noncuranti del fatto che la fretta possa a volte essere cattiva consigliera e, con ancora negli occhi e nelle orecchie immagini e suoni del recente “L-1VE” gli Haken pubblicano un nuovo album dal titolo “Vector” (oltre ad essere in procinto di intraprendere un nuovo tour mondiale). Concepito in...

Seventh Wonder – Recensione: Tiara

Ci sono voluti ben otto anni ai Seventh Wonder per tornare sul mercato; in mezzo un nuovo contratto con Frontiers, il live “Welcome To Atlanta Live 2014” e il reclutamento di Tommy Karevik nei Kamelot. Nel pluriannunciato “Tiara” gli svedesi continuano a proporre il loro condensato di prog metal, power e...

Atlas – Recensione: In Pursuit Of Memory

Interessante debutto quello degli Atlas, che arrivano dal nord dell’Inghilterra. La proposta musicale incrocia in maniera a tratti acerba ma sicuramente originale l’immediatezza dell’AOR con divagazioni dal sapore prog metal. Per capirci, sembra di ritrovarsi a metà anni ’90, con il proliferare di emuli dei Dream Theater, alcuni...

Madder Mortem – Recensione: Marrow

Arrivati con “Marrow” al settimo album in studio in oltre due decenni di carriera, i norvegesi Madder Mortem hanno trovato in qualche modo un equilibrio in un percorso evolutivo parecchio cangiante. Partiti manifestando una certa vicinanza alle sonorità gothic/doom, i nostri hanno in seguito sviluppato una personale interpretazione...