Genere: Post Punk

Grave Pleasures – Recensione: Motherblood

Dopo il buon esordio “Dreamcrash” (2015), gli anglofinlandesi Grave Pleasures (una volta noti come Beastmilk), tornano sul mercato discografico con il secondo studio album “Motherblood” forti del contratto con la prestigiosa Century Media. Il nuovo album, sorta di concept che illustra le paure umane attraverso la metafora dell’olocausto...

Wire – Recensione: Nocturnal Koreans

Lo abbiamo detto più volte e lo ripetiamo: la buona qualità di un prodotto non è necessariamente proporzionale alla sua durata. Ne sono un esempio i veterani Wire, che a soltanto un anno di distanza dall’album omonimo tornano sul mercato discografico con “Nocturnal Koreans”, quindicesima prova in studio...

Tau Cross – Recensione: Tau Cross

Sulla carta questa targata Tau Cross ha tutte le premesse per essere un bomba. Il progetto si fonda infatti sulla collaborazione tra due musicisti di grande spessore come Michel Langevin alias Away dei Voivod, più Rob “The Baron” Miller degli storici Amebix. Ed anche le coordinate stilistiche scelte,...

The Cure – Recensione: The Top

E i Cure scoprirono il colore. “The Top” è un disco inusuale, parimente amato e odiato dai fan e a volte dallo stesso Robert Smith, che in un’occasione ne parlò dichiarando che “…tutte le band fanno almeno un disco brutto. Questo è il nostro”. Per poi naturalmente cambiare...