Genere: Modern Melodic Metal

Inner Shrine – Recensione: Pulsar

Quinto album per i toscani Inner Shrine, che con “Pulsar” inaugurano il contratto con Bakerteam Records attraverso un interessante concept sulla fine del mondo, il mutamento e l’evoluzione. Termini, questi ultimi, senza dubbio afferenti anche alla loro proposta musicale, che dagli esordi marcatamente symphonic-death (“Nocturnal Rhymes Entangled In...

Tragodia – Recensione: Mythmaker

“Mythmaker” è destinato a sconvolgere gli equilibri  di questo 2013 in ambito heavy metal. I Tragodia, dopo l’ottimo “Theomachy”, uscito appena un anno fa, piazzano la zampata vincente grazie al terzo disco in carriera, destinato a far parlare di sé a lungo. La band bresciana compie un ulteriore...

Mygrain – Recensione: Planetary Breathing

La scena melodic degli ultimi 20 anni ha “sfornato” vecchie glorie come Dark Tranquillity e In Flames, giusto per nominarne alcuni, ma ha regalato anche nuovi talenti: ne sono un esempio lampante i finlandesi myGRAIN che quest’anno tornano sulla scena musicale metal con il loro quarto full length, “Planetary...

Amaranthe – Recensione: The Nexus

Li abbiamo conosciuti grazie all’omonimo album, uscito due anni fa via Spinefarm Records. All’epoca, gli Amaranthe erano conosciuti da pochi solo in terra scandinava e, alla ricerca della tanta desiderata fortuna, cercavano lentamente di farsi un nome all’interno della scena metal europea. Un obiettivo difficile per tante neonate...