Genere: Melodic Rock

Alan Parsons – Recensione: The Secret

“The Secret” è un grande evento musicale ed una grande sorpresa, perché ormai il mitico Alan Parsons (grande produttore, collaboratore dei Beatles in “Abbey Road” e “Let It Be”, e responsabile dei suoni di “Dark Side Of The Moon” dei Pink Floyd, infine geniale compositore di successo con...

Hardline – Recensione: Life

Non c’è alcun dubbio che avere tra le proprie file un cantante come Johnny Gioeli vuol dire essere già oltre la metà della strada necessaria per tirare fuori un album come si deve. Il resto deve arrivare ovviamente dalla professionalità della produzione e dell’esecuzione, nonché dalla qualità del...

Find Me – Recensione: Angels In Blue

Arriva al terzo album la collaudata macchina da AOR chiamata Find Me. La coppia Flores/Lablanc, promossa ormai qualche anno fa da Frontiers continua a macinare melodic rock di qualità e classe indubitabile. D’altronde quando si tratta di melodie zuccherose abilmente accostate a tastiere raffinate e chitarre dal taglio...

Fm – Recensione: The Italian Job

Registrazione della performance al Frontiers Rock Festival, “The Italian Job” è la fotografia dell’ottimo stato di forma degli FM, e testimonia pure la validità della produzione recente che tiene assolutamente il passo dei classici del passato. Punto di forza della band britannica continua ad essere la splendida e...

Treat – Recensione: Tunguska

Dopo i capolavori “Coup De Grace” e “Ghost Of Graceland”, le aspettative per il nuovo album in studio dei Treat erano decisamente elevate. Il loro ritorno sulle scene dopo i fasti degli anni Ottanta è stato, infatti, tra i più efficaci in termini di qualità delle nuove composizioni...

Airrace – Recensione: Untold Stories

La classe non è acqua. Considerazione banale ma quantomai vera nel caso degli Airrace, storica band AOR britannica che dopo 34 anni dall’esordio e dopo 7 dall’ottimo ritorno “Back To The Start” sforna il terzo album. E che album. Capitanata dal chitarrista Laurie Mansworth, più che mai leader...

Enuff Z Nuff – Recensione: Diamond Boy

Sono passati due anni dall’uscita dell’ultima produzione targata Enuff Z’Nuff, quel “Clown Lounge” che più che un album vero e proprio è una raccolta di brani mai sentiti prima e composti nel periodo ’88-89 nel Wisconsin quando il gruppo stava lavorando ai demo per il loro debutto. Ora...

Vega – Recensione: Only Human

Pilotati come sempre con sicurezza da Nick Workman e animati dai fratelli James e Tom Martin (tastiere e basso ma soprattutto efficacissimo team di songwriting), i Vega arrivano al ragguardevole traguardo del quinto album. Hard rock melodico dal piglio moderno e con un costante senso di urgenza: la...