Genere: Industrial

Author & Punisher – Recensione: Beastland

Non vi è alcuna amorosa quiete nell’inverno dolente di Author & Punisher, solo neve grigia venuta da chissà quale fallout,  clangori, sirene che richiamano al dovere della catena di montaggio e melodie dolenti continuamente graffiate dal rumore. Lungo un cammino tortuoso di sei album e svariati EPs,  l’ingegnere...

Mortiis – Recensione: Perfectly Defect

In campo musicale sono molto diffidente; mi avvicino con circospezione ai dischi suonati per beneficenza, a quelli registrati “per divertirsi tra amici” e, soprattutto,  a quelli offerti gratis. Ci hanno provato Trent Reznor con “The Slip”, Moby con i The Void Pacific Choir e, prima ancora, gli Smashing...

Nine Inch Nails – Recensione: The Fragile

Disturbante, malinconico, maligno, emozionante: “The Fragile” – quattordicesima uscita ufficiale ma quarto album vero e proprio della band – è senza dubbio l’opera più complessa partorita dalla mente geniale di Trent Reznor con i suoi Nine Inch Nails. Sorta di colonna sonora di un mondo post-apocalittico – memorabile il...

Emigrate – Recensione: Silent So Long

Come ben sappiamo i Rammstein sono da un po’ di tempo in stand-by, speriamo non  per un periodo indeterminato, ma Richard Kruspe è sempre più attivo e ritorna in grande stile con il nuovo lavoro dei suoi Emigrate intitolato “Silent So Long”. Innanzitutto questo secondo lavoro da modo al chitarrista...

Die Form – Recensione: Rayon X

Un percorso discografico prossimo ai quarant’anni costellato di ricerca ma anche di aperture a un sound più assimilabile, tutto contenuto però entro i limiti della sobrietà. Spettacoli dal vivo emozionanti e arricchiti di performance particolari e visivamente forti, sono i due ingredienti che hanno reso i pionieri Die...