Genere: Industrial Metal

Crematory – Recensione: Monument

Diciamoci la verità, i Crematory post-reunion (dal 2003 ad oggi), non si sono certo fatti ricordare per aver dato vita a delle opere da tramandare ai posteri. L’ultimo “Antiserum”, uscito un paio d’anni fa, è stato un album discreto e tutto sommato godibile, il migliore dopo una serie...

Spektr – Recensione: The Art To Disappear

Tre anni dopo “Cypher”, i parigini Spektr tornano sul mercato discografico con “The Art To Disappear”, quarta fatica sulla lunga distanza per quello che è certo uno degli act più particolari annoverati dal rooster di Agonia Records. “The Art To Disappear” ricalca perfettamente gli incubi elettronici del suo...

Megaherz – Recensione: Erdwärts

Giusto un anno fa, i tedeschi Megaherz tornavano in scena con “Zombieland”, nono studio album di questa band veterana dell’industrial rock/metal ma, ahinoi, sempre un gradino sotto a più blasonati colleghi come Rammstein e Oomph!, inevitabili metri di paragone all’ascolto di un album del collettivo di Monaco. Nonostante...