Genere: Heavy Metal

The Unity – Recensione: Rise

Puntano sulla linearità delle intenzioni i power metallers The Unity, a partire dai titoli degli album, con un primo omonimo e questo secondo semplicemente intitolato “Rise”, ma anche nella formula utilizzata per mettere a punto la loro offensiva verso le posizioni più alte del metal europeo. E già,...

Satan – Recensione: Cruel Magic

Una band storica come i Satan che produce un nuovo, eccellente, album sotto l’egida di una label altrettanto seminale come la Metal Blade. Un abbinamento perfetto per tutto il movimento retro-metal che proprio nella band di Brian Ross e Steve Ramsey trova forse di questi tempi il miglior...

Motorhead – Recensione: Overkill

“Overkill” è un disco leggendario; un’autentica pietra miliare, un capolavoro che ha influenzato profondamente la storia del rock, contribuendo allo sviluppo dell’allora nascente scena metal. La genesi del platter in questione ha dell’incredibile e dimostra quanto il genio musicale dei Motorhead fosse già maturo e prepotente. Dopo la pubblicazione,...

Haunt – Recensione: Burst Into Flame

Leggendo che gli americani Haunt, qui al loro debutto se si esclude un EP uscito l’anno scorso, venivano paragonati a gruppi quali i terribili Cauldron o i non irresistibili Night Demon, un certo pregiudizio negativo mi aveva accompagnato all’approccio della presente recensione. A volte però le belle sorprese...

U.D.O. – Recensione: Steelfactory

Ci sono dei limiti evidenti nel riproporre una formula consolidata come quella del classic metal, ma quando a farlo sono i leader storici del movimento appare poco sensato lamentarsi di una scontata mancanza di novità stilistiche e conviene invece concentrarsi sulla qualità delle canzoni e del prodotto presentato...

Stormwitch – Recensione: Tales Of Terror

Appena un anno dopo il debutto “Walpurgis Night” (crudo, primitivo ma molto efficace) gli Stormwitch tornano alla carica con “Tales Of Terror”, un album che si mantiene ancorato all’idea dei tedeschi di heavy metal melodico ma che rispetto all’esordio cura maggiormente gli arrangiamenti con soluzioni compositive a tratti...