Genere: Doom Metal

Burning Gloom – Recensione: Amygdala

Nonostante i Burning Gloom non siano certo dei rivoluzionari, il loro sludge/doom è quadratissimo e suonato come Dio comanda (anche se sarebbe meglio dire “come Satana”, dal momento che la musica dei nostri è alquanto luciferina). I quattro milanesi, un tempo conosciuti col nome di “My Home On...

Hamferð – Recensione: Ódn

Dalle isole Fær Øer, gli Hamferð si sono fatti conoscere fra il pubblico per il loro stile, tanto derivativo quanto efficace, di doom metal lento e malinconico basato su progressioni in Mi minore su chitarre accordate in Si, includendo assoli taglienti, growl ferali e voce pulita di ispirazione...

Helevorn – Recensione: Aamamata

“Aamamata” è il quarto album in studio degli Helevorn, un six-piece di Palma Di Maiorca figlio delle sonorità gothic/doom/death di fine ‘80/inizio ’90 (My Dying Bride su tutti, ma anche primi Paradise Lost e Novembers Doom) e attivo ormai da 20 anni, sebbene noto principalmente agli appassionati della...

Pale Divine – Recensione: Pale Divine

“Pale Divine” è il nuovo disco dell’omonima band statunitense, pubblicato da Shadow Kingdom Records. Il platter arriva 6 anni dopo il precedente “Painted Windows Black”. Il sound dalla formazione originaria della Pennsylvania rimane sostanzialmente fedele a ciò che è stato prodotto in 23 anni di carriera: un doom...

Novembre – Recensione: Classica

Correva l’anno 1999 quando i capitolini Novembre diedero alle stampe “Classica”, terzo album in studio dell’eccellente band tricolore. Si è soliti dire come la terza prova rappresenti in qualche modo la maturazione definitiva e un termine di paragone per il futuro, un’affermazione che anche in questo caso risponde...