Genere: Avantgarde

Bent Knee – Recensione: Land Animal

Già da qualche anno ha iniziato a muoversi in quell’underground rock dove si sperimenta ancora alla grande, una band dai connotati stilistici abbastanza incatalogabili… una band dove sia la parte femminile che maschile apporta caratteristiche atte a plasmare un sound davvero unico in costante bilico tra jazz, avantgarde,...

Virus – Recensione: Memento Collider

Nati dalle ceneri di una delle più straordinarie band prodotte dalla scena norvegese, ovvero i Ved Buens Ende, i Virus hanno proposto durante il loro percorso artistico una qualità invidiabile, andata però a discapito della quantità, visto che questo è solo il quarto disco intero in ben sedici...

Ihsahn – Recensione: Arktis.

Per non accorgersi che Ihsahn è uno dei più grandi artisti prodotti dalla scena metal dagli anni novanta in poi, bisogna avere una visione della musica affetta da miopia cronica. E abbiamo precisato “prodotti” perché Ihsahn arriva si dalla controcultura dell’estremo nordico, ma non si è mai fermato...

Ulver – Recensione: ATGCLVLSSCAP

“ATGCLVLSSCAP“, ovvero il tredicesimo studio album degli Ulver, potrebbe segnare l’inizio di un nuovo percorso per il gruppo norvegese. Un cammino ormai sempre più distante dal metal a tutto tondo, in particolare dal panorama black che negli anni’90 ha generato una delle entità più duttili della scena musicale...

Aseptic White Age – Recensione: Reminiscence

Esordio per i modenesi Aseptic White Age, collettivo formato da Mike Pelillo e Marco Landi (chitarre), Carlo Alberto Vandelli (batteria), Nicolò Cavallaro (basso), Andrea Cantaroni (synth) e Matteo Valentini (sax) che decidono di autoprodursi questo “Reminiscence” registrato nei Kaze Studio di Mike e pubblicarlo su Memorial Records. Partenza...

Mike Patton – Recensione: Laborintus II

Prosegue l’idillio tra Mike Patton e la musica italiana. Questa volta però, non sono le canzonette del progetto Mondo Cane a cui il nostro si dedica, bensì a una rivisitazione di “Laborintus II”, un’opera del musicista d’avanguardia Luciano Berio. “Laborintus II” fu composto come pièce teatrale nel 1965,...