Wave Gotik Treffen 2008: Live Report - Day IV

Wave Gotik Treffen 2008: Live Report – Day IV

Saltatio Mortis | Corvus Corax | Faun | Wave Gotik Treffen |

  • Data del concerto: 12 maggio 2008
  • Città: Lipsia (DE)
  • Locale: Agra Halle

La prima band che seguiamo in una giornata dedicata al sound medievale (non contenti di aver sbirciato tanti piccoli concerti e performance guerresche nella cornice del delizioso Villaggio Pagano prossimo all’Agra) sono i Saltatio Mortis, folk metal band che insieme a In Extremo, Tanzwut e altri, tiene alto lo stendardo di questo affascinante genere. In occasione dello show tenuto oggi all’Agra, vuoi per la rievocazione di quelle atmosfere antiche che oggi sono protagoniste, i Saltatio Mortis offrono uno show in massima parte, definiamolo così, acustico, basandosi più spesso sul sound delle cornamuse che sulla sferzate di chitarra elettrica. L’accattivante voce di Alea e le sue doti da performer riescono a tenere viva l’attenzione degli astanti e tra il pubblico iniziano spontanei a spuntare improvvisati giocolieri e danzatori.

Si va avanti con lo spettacolo dei Faun, act estremamente popolare in Germania. Quello dei Faun è un pagan folk dal sapore antico, oggi davvero gradito ai presenti che proseguono con le iniziative a base di danze e giochi dei tempi che furono. In questa cornice il sound dei Faun è realmente accattivante; il five-piece si dimostra composto da ottimi strumentisti, che si dividono ottimamente gli strumenti popolari, flauti, arpe, cornamuse e percussioni di ogni tipo. Lo show è scorrevole e soprattutto dal punto di vista esecutivo, assolutamente incantevole. Avanziamo solo qualche piccola riserva sulla prova canora della violinista Sandra e della flautista Fiona che mantengono il loro tono abbastanza statico e simile. Ci ò non toglie che lo spettacolo sia stato comunque interessante.

Ormai la chiusura del festival viene messa in mano con estrema fiducia ai Corvus Corax o, in alternativa, agli innumerevoli progetti che ruotano intorno ai vari membri della band (Tanzwut nel 2005, Cantus Buranus nel 2006…). La loro proposta musicale offre una reinterpretazione di pezzi classici medievali ed anche dei buoni pezzi propri, in cui predomina l’uso esclusivo di percussioni antiche, cornamuse e fiati, strumenti d’epoca molto ricercati nelle forme e nei suoni. I Corvus Corax sono un gruppo tedesco formatisi nel 1989, quando Castus Rabensang e Venustus iniziano a collaborare. Le loro perfomance live in Germania sono davvero un’istituzione! Sarà stata la stanchezza o il fatto che li abbiamo visti davvero troppe volte, ma dopo un po’ il concerto ci ha annoiati. Nulla da dire per lo spettacolo, coreografie studiate nei movimenti, nei costumi, musica suonata in maniera impeccabile, insomma qui si tratta di veri professionisti! L’intro “Mille Anni Passi Sunt” accompagna l’entrata dei ben otto membri attuali dei Corvus Corax, che una volta saliti sul palco non mancano di energia, carica, spirito positivo e di certo non deludono i loro fans, allietati con pezzi che sono diventati un culto nelle loro performance come “In Taverna” o ‘”Salterello”.

E in men che non si dica, il festival volge al termine. Stanchi, assonnati, ma felici e pienamente soddisfatti, ci dirigiamo verso il Moritzbastei club per la festa conclusiva, dove salutare chi torna in Italia e che magari rivedremo dopo qualche giorno, dove salutare chi rivedremo invece il prossimo anno, ancora una volta per vivere di nuovo insieme questa intensa, fortissima esperienza.

Altro...

Lascia un commento

Login with Facebook:
Login