Amon Amarth: Live Report della data di Milano

Amon Amarth: Live Report della data di Milano

Amon Amarth | Sadist |

  • Data del concerto: 17 novembre 2009
  • Città: Milano
  • Locale: Alcatraz

Per gli amanti del viking metal, il concerto degli Amon Amarth doveva essere il must dell’anno e un Alcatraz gremitissimo (compresa la fan in prima fila che voleva assolutamente mostrare il seno ad Hegg e soci) ne è stata la dimostrazione. L’apertura del concerto spetta ai nostrani e tecnicamente impareggiabili Sadist, guidati dal vocalist Trevor che si è dimostrato coinvolgente, in ottima forma e disponibilissimo al meet and greet con i fan dopo la fine dei concerti (per lui una nota personale: in alto il nostro saluto, Trev!), che hanno dimostrato come il metal nazionale possa dare dei punti a ben più blasonate band provenienti da oltre frontiera. Gli Amon Amarth non hanno deluso in nulla, dalla splendida scenografia all’esecuzione tecnica, al coinvolgimento del pubblico. Se si sono meritati l’award come migliore band live 2009 dalla redazione tedesca di metal Hammer, un perchè c’è e il premio non è immeritato. Aprono la performance con "Twilight Of The Thunder God", che da il nome anche al loro ultimo album, poi proseguono pescando da tutta la loro produzione più o meno datata con pezzi del calibro di "Asator", "Gods Of War Arise", "Pursuits Of Vikings" e "The Valkyries Ride". Questi ultimi due pezzi, che hanno un sound più cadenzato e più pesante, hanno rappresentato la summa della maturazione tecnica degli Amon Amarth, che pur riducendo la velocità di esecuzione per privilegiare il ritmo, hanno mantenuto intatta la loro brutalità. Spazio ancora alla splendida "Death In Fire" e l’epica "Pursuits Of Vikings" con cui hanno chiuso la performance. Sicuramente da rivedere!

Copyright immagini RITUAL ART 2009

Altro...

Lascia un commento

Login with Facebook:
Login