Categoria: Time Warp

Strangeways – Recensione: Walk In The Fire

La pagina odierna della rubrica ‘Time Warp’ è intrisa di un profumo speciale. Stavolta viene posto sotto i riflettori “Walk In The Fire”, terzo lavoro in studio degli Strangeways  riconosciuto all’unanimità come una pietra miliare del rock adulto alla stessa stregua del suo predecessore “Native Sons”. Il combo...

Demolition 23 – Recensione: Demolition 23

E’ impresa quasi impossibile riuscire a riassumere in poche righe quale importanza una band come gli Hanoi Rocks ha avuto per la scena rock’n’roll. Gruppi che amiamo come i Guns N’ Roses, Skid Row, Faster Pussycat, ormai pilastri di questo genere musicale, probabilmente risulterebbero diversi nelle sonorità senza...

Immortal – Recensione: Pure Holocaust

A pensarci mi sembra di rivedere la recensione di “Pure Holocaust” su Metal Hammer nell’inserto Grind Zone (da lì a poco autonomo magazine di successo): l’articolo lo descriveva come un lavoro sostanzialmente non valutabile a causa dei troppi coinvolgimenti personali degli esponenti del ‘movimento’ black metal in fatti...

Kane Roberts – Recensione: Kane Roberts

Stavolta il tuffo nel passato ci riporta indietro al 1987 ovvero l’anno in cui Kane Roberts, muscoloso axeman statunitense già alla corte del mitico Alice Cooper, diede alle stampe il suo album d’esordio solista. Il trionfo iconografico della copertina del disco (fortemente ispirata da “1997:fuga da New York”...