Categoria: Time Warp

Candlemass – Recensione: Ancient Dreams

Anno 1988, i Candlemass pubblicano “Ancient Dreams“, terzo full length della loro discografia. La band di Leif Edling, dopo il capolavoro “Nightfall” e il seminale “Epicus, Doomicus, Metallicus“, dà vita a un album di tutto rispetto, che mantiene alto il livello artistico del combo svedese. Il platter, rifacendosi...

Joe Satriani – Recensione: The Extremist

È il 1992 quando Sua Maestà Joe Satriani pubblica il suo quarto album “The Extremist” su Epic Records: dieci tracce in cui la chitarra dell’alieno Satch è logicamente la protagonista, accompagnata principalmente dalla sezione ritmica rappresentata dai fratelli Bissonette (Matt al basso e Gregg alla batteria). L’inizio è...

Mayhem – Recensione: Grand Declaration Of War

Cominciamo con un assunto: le reazioni di fronte all’arte, in tutte le sue forme, sono molteplici e soggettive. Qualcuno potrebbe rimanere ore ad ammirare il “Concetto Spaziale”di Lucio Fontana decifrandone il messaggio e tracciando paragoni simbolici, altri dissentire e affermare che “hey, ha soltanto bucato una tela”. Potrà...

Glenn Hughes – Recensione: From Now On…

“From Now On” è sicuramente uno degli album più diretti e “commerciali” (le virgolette sono d’obbligo per un artista del suo calibro) realizzati da Glenn Hughes. Secondo lavoro solista dopo la battaglia – vinta – contro la dipendenza dal crack e dalla cocaina, segna dopo l’emotività di “Blues” l’altra faccia del...