Categoria: Recensioni

Nine Inch Nails – Recensione: The Fragile

Disturbante, malinconico, maligno, emozionante: “The Fragile” – quattordicesima uscita ufficiale ma quarto album vero e proprio della band – è senza dubbio l’opera più complessa partorita dalla mente geniale di Trent Reznor con i suoi Nine Inch Nails. Sorta di colonna sonora di un mondo post-apocalittico – memorabile il...

Candlemass – Recensione: Ancient Dreams

Anno 1988, i Candlemass pubblicano “Ancient Dreams“, terzo full length della loro discografia. La band di Leif Edling, dopo il capolavoro “Nightfall” e il seminale “Epicus, Doomicus, Metallicus“, dà vita a un album di tutto rispetto, che mantiene alto il livello artistico del combo svedese. Il platter, rifacendosi...

Moonspell – Recensione: 1755

Ed ecco arrivare il disco che non ti saresti aspettato dai Moonspell. “1755” è un album durissimo, un prepotente ritorno a sonorità metalliche anche estreme che erano state in parte tralasciate all’indomani di un disco ottimo ma dall’appeal decisamente più romantico e fruibile come “Extinct”. In realtà la...

Godsticks – Recensione: Faced With Rage

Da un paio d’anni i Godsticks (che mi accorgo non sono mai stati recensiti su Metallus) hanno appesantito notevolmente il proprio sound anche se il loro crossover progressive metal mantiene un appeal commerciale molto difficoltoso. Il precedente “Emergence” aveva appunto messo in luce un lato decisamente heavy nella...

Joe Satriani – Recensione: The Extremist

È il 1992 quando Sua Maestà Joe Satriani pubblica il suo quarto album “The Extremist” su Epic Records: dieci tracce in cui la chitarra dell’alieno Satch è logicamente la protagonista, accompagnata principalmente dalla sezione ritmica rappresentata dai fratelli Bissonette (Matt al basso e Gregg alla batteria). L’inizio è...