Categoria: Recensioni

– Recensione: Nativity In Black II

Solitamente un tributo ai Black Sabbath lo si sarebbe potuto presupporre in ogni album stoner poco originale, di quelli, insomma, che ti fanno sempre e comunque rimpiangere i Kyuss. In questo caso, non solo ci si trova di fronte ad un tributo meritevole di attenzione, ma dai contenuti...

Iblis – Recensione: Axiom

Ogni volta che ci si trova davanti ad un album di una band all’esordio si è sempre pervasi da una certa curiosità e, nello stesso tempo, dal timore che possa trattarsi dell’ennesimo clone di qualche gruppo più famoso – e gli esempi in questo senso si sprecano. A...

Pitchshifter – Recensione: Deviant

E’ passato ormai un po’ di tempo dal precedente album http://www.pitchshifter.com, e il gruppo dei fratelli Clayden si presenta alla boa fra i millenni con un carico di energia e fantasia per cui molto gruppi sarebbero capaci di uccidere. Mesi e mesi di tour hanno affinato le capacità...

Nofx – Recensione: Pump Up The Valuum

Ritornano i NOFX, ritorna il gruppo più amato, seguito e rispettato dell’intero non-movimento "new punk", ritorna la stessa musica di sempre. Divertente come al solito e caustica nell’occhio che si ricorda di buttare sulla società e le sue contraddizioni, ma inevitabilmente ripetitiva. Non ci sono vampate di energia...

Gorgoroth – Recensione: Incipit Satan

La prima cosa da riconoscere ai Gorgoroth è un’indubbia capacità di gestione della materia di cui è composto il black-metal: la band sa infatti dosare velocità, ritmi e atmosfere senza annoiare. Ci sono parti veloci (l’inizio di ‘Incipit Satan’) che si stemperano in passaggi dark- ambient-industriali, ci sono...

Nasum – Recensione: Human 2.0

‘Human 2.0’ si materializza come attacco frontale, immediato/non-mediato . 38 minuti di catastrofe grindcore prodotta con i suoni di un disco di thrash evoluto e pensata con la testa di un anarchico. La soluzione di continuità è un concetto superato per gli svedesi, proprio come il pensare positivo....