Categoria: Recensioni

Syrinx – Recensione: Crystal Cliffs

Questo disco è davvero educativo. Non avremmo mai creduto che un semplice cd potesse diventare simbolo di sociologia. Veste i panni di un prog metal vicino alle cover band di Rush e Dream Theater, infila inserti ” power” e metal ottantiano dove capita, letteralmente a caso, diventa lirico...

Jester – Recensione: Digitalia

Arrivano dal New Jersey, i Jester, e dalla ‘patria’ di Bon Jovi e Danger Danger hanno ereditato la voglia di rockare duro e con classe. ‘Digitalia’ unisce grintosa carica street&sleazy (ricordate gli L.A. Guns?) e linee melodiche ruffiane. La band graffia (‘Digitalia’ e ‘Radio’, ad esempio) e fa...

Newman – Recensione: Dance In The Fire

Release numero tre per Steve Newman, cantante/tastierista/chitarrista britannico di passaporto, ma americano in quanto a inclinazioni artistiche. ‘Dance In The Fire’ è infatti un disco di retro-a.o.r ottantiano, con avvolgenti strati di tastiere a ricoprire chitarre pompate e cori pirotecnici. Night Ranger nel mirino, qualche lampo di Giuffria...

Arkenemy – Recensione: Absolute

E’ sempre una piacevole sorpresa trovarsi di fronte ad album di debutto di ottima fattura come questo ‘Absolute’ dei comaschi Arkenemy. La band (che non c’entra proprio nulla con il quasi omonimo ensemble dei fratelli Amott!) si dedica ad un death metal classico, ma estremamente efficace che incorpora...

Griffin – Recensione: Wasteland Serenades

I Griffin propongono una miscela che all’apparenza può essere senza alcun dubbio interessante: il thrash della Bay Area inquinato dalla malinconia propria degli Anathema, con interessanti spunti che strizzano l’occhio al metallo inglese degi anni ottanta. Il problema dell a band, formata da ex Bloodthorn, Atrox e Dark...

Heavens Fire – Recensione: The Outside

Se la voglia di sperimentare soluzioni alternative è un’attitudine da premiare, agli Heavens Fire va almeno concesso un applauso di incoraggiamento. Porsi l’obbiettivo di inserire partiture strumentali complicate senza snaturare la ‘forma canzone’ class-metal è indice quantomeno di coraggio. Il trio nordamericano ci prova, speziando di Rush e...