Categoria: Novità

Ulver – Recensione: ATGCLVLSSCAP

“ATGCLVLSSCAP“, ovvero il tredicesimo studio album degli Ulver, potrebbe segnare l’inizio di un nuovo percorso per il gruppo norvegese. Un cammino ormai sempre più distante dal metal a tutto tondo, in particolare dal panorama black che negli anni’90 ha generato una delle entità più duttili della scena musicale...

Drowning Pool – Recensione: Hellelujah

Più forti del destino, testardi come poche altre band del panorama musicale, tornano i Drowning Pool con il loro nuovo album intitolato “Hellelujah”, pubblicato tramite Napalm Records. Fughiamo il campo da ogni dubbio, questo disco è davvero un’ottima prova, ispirata, ottimamente suonata e prodotta, che ci restituisce una...

Borknagar – Recensione: Winter Thrice

Raggiunto il ragguardevole traguardo dei 20 anni di carriera i Borknagar completano la transizione dal black metal delle origini a un folk/progressive metal dalla forte attitudine melodica. Ciò che avevamo potuto osservare già nel precedente “Urd” si fa ancora più marcato, evidenziando ulteriormente lo spirito epico e le...

Abbath – Recensione: Abbath

Giunta al termine la disputa legale che ha contrapposto Olve Eikemo (meglio noto come Abbath), membro fondatore degli Immortal, ai suoi ex compagni Demonaz e Horg con la vittoria di questi ultimi (che di fatto manterranno tutti i diritti di utilizzo del marchio), il musicista norvegese torna sul...

Bloodiest – Recensione: Bloodiest

Secondo album, omonimo, seguito dell’esordio “Descent” del 2011 per i Bloodiest, gruppo di 6 membri con passate esperienze in Russian Circles, Corrections House e Yakuza. Bruce Lamont alla voce, Cayce Key alla batteria, Tony Lazzara e Eric Chaleff alle chitarre, Colin Dekuiper al basso e Nandini Khaund a...

The Casualties – Recensione: Chaos Sound

Se certa gentaglia come i Casualties non esistesse, bisognerebbe inventarla. I newyorchesi tornano con il loro punk “ignorante” e spaccaossa che molto deve alla scena hardcore di provenienza e altrettanto al metal, che soprattutto nelle derive speed, ha contribuito a formare il sound proposto da Jorge Herrera e...

Brimstone Coven – Recensione: Black Magic

Tutto come da copione. Se avete ascoltato ed apprezzato l’omonimo album dei Brimstone Coven, potete dormire sonni tranquilli. In occasione di “Black Magic”, nuova prova in studio, la band della Virginia Occidentale non ha cambiato nessuna carta in tavola. Il four piece continua a scopiazzare impunemente dai Black Sabbath...

Forndom – Recensione: Dauðra Dura

“Dauðra Dura” è l’album di debutto della one man band svedese dei Forndom, un progetto di neofolk oscuro e minimale incarnato dal multi-strumentista H.L.H. Swärd. L’ensemble nasce con l’intento di tributare, nelle parole del suo autore, l’arte scandinava attraverso le religioni dimenticate, la natura e il folclore. L’album...