Categoria: Novità

Maverick – Recensione: Big Red

I Maverick arrivano da Belfast e dopo la firma con la Metalapolis Records rilasciano il secondo lavoro in studio intitolato “Big Red”. Il five-piece si era già fatto notare due anni prima con il debut “Quid Pro Quo” e con il fortunato tour di tre settimane assieme ai...

Crystal Ball – Recensione: Déjà-Voodoo

Gli svizzeri Crystal Ball nonostante la lunga militanza nella scena e una serie di album sotto prestigiose etichette non sono mai riusciti a fare il salto necessario a portare il loro monicker sulla bocca di tutti. Con questo “Déjà-Voodoo”, nono album di carriera, tornano all’attacco con un disco...

Sodom – Recensione: Decision Day

I Sodom sono una garanzia: da anni, in occasione di ogni loro nuova uscita discografia, non ci deludono mai e mostrano costantemente un’elevata qualità nelle proprie composizioni inedite. L’ultimo arrivato “Decision Day” non fa ancora una volta eccezione, regalandoci un ottimo album di puro thrash metal teutonico. Ovviamente...

Motorowl – Recensione: Om Generator

Freschi di contratto con la prestigiosa Century Media, i tedeschi Motorowl presentano al pubblico l’album di debutto “Om Generator”. Probabile che l’etichetta non si sia voluta far sfuggire l’occasione di avere nel proprio rooster una nuova band dedita alla rilettura del rock classico, visto anche il successo di...

My Regime – Recensione: Dogmas

Ritorno sulle scene per il singer Spice, che i più ricorderanno al servizio dei rockers Spiritual Beggars ma che stavolta decide di scombinare le carte in tavola con il suo nuovo gruppo ed ecco che esce “Dogmas” dei My Regime sotto l’egida della Scarlet Records. Un arpeggio sinistro...

Striker – Recensione: Stand In The Fire

Nonostante tre album di altissimo livello, senza dubbio tra le cose più interessanti prodotte dal metal old school negli ultimi anni, i canadesi Striker non sono misteriosamente riusciti a sfondare e si trovano oggi a far uscire un lavoro quasi completamente autoprodotto (finanziato in parte addirittura dallo Stato...

DGM – Recensione: The Passage

I DGM ora possono sedersi dietro alla cattedra ed insegnare il power prog metal. Nel corso degli anni, disco dopo disco, la band capitolina ha metabolizzato il genere, sviscerandolo con tecnica, anima e cervello, attraverso un percorso di crescita da far paura. Sono lontani i tempi degli esordi...

Helstar – Recensioni: Vampiro

Se c’è una band di american metal che mai ha tradito le attese (almeno se escludiamo il mezzo disastro del quasi apocrifo “Multiples Of Black”), questi sono gli Helstar di Rivera e Barragan. Tornati alla carica con continuità da ormai una decina d’anni i nostri anno piazzato una...