Categoria: Novità

Deathless Legacy – Recensione: Saturnalia

Fondati a Pisa nel 2005 come tribute band dei Death SS, i Deathless Legacy sono una realtà horror metal autrice – come recita la loro stessa bio – di spettacoli composti da bizzarri eventi musico-teatrali, arricchiti da performance e scenografie, incentrati su tematiche splatter-esoteriche, streghe, sabba e rituali...

Newman – Recensione: Ignition

Cantante e compositore, non solo in ambito rock, Steve Newman ha prodotto e respirato musica fin dai primi anni ottanta, collezionando agli inizi della carriera una serie di esperienze negative (You don’t fit in, cantavano malinconici i Love/Hate in Social Sidewinder, 1992) che lo hanno disilluso sulla possibilità...

The Unity – Recensione: Pride

Progetto del chitarrista tedesco Henjo Richter, i The Unity portano in dote due album pubblicati nel 2017 e nel 2018, tour con Axel Rudi Pell, Edguy e Sinner, un bravo cantante italiano ed una folta rappresentativa dei Gamma Ray: fatti nudi & crudi che raccontano di una band...

In This Moment – Recensione: Mother

I brani degli In This Moment non si ascoltano, si guardano. Durante un’intervista, la frontwoman Maria Brink aveva spiegato il processo attraverso cui la band scrive le canzoni: prima immaginano la performance dal vivo e poi scrivono la canzone. Per questo la musica degli In This Moment è...

Dammercide – Recensione: The Seed

Esattamente a vent’anni di distanza dall’esordio “Link” pubblicato da Negatron Records, ritroviamo con estremo piacere i cult heroes Dammercide, in una veste davvero nuova (nonostante questo modo di dire sia abusato, in questo caso i piemontesi hanno davvero cambiato pelle). Se infatti il pirotecnico debutto si muoveva in...

Almanac – Recensione: Rush Of Death

La metafora della corsa automobilistica, con tutti i suoi risvolti più “infernali”, fa da tema portante al terzao album degli Almanac, la band fondata dal chitarrista Victor Smolski all’indomani della sua uscita dai Rage. Tenuto conto di questo presupposto, è abbastanza facile immaginare come siano strutturati i brani...

Xenos – Recensione: Filthgrinder

Non lasciatevi ingannare dalla tranquilla intro di chitarra acustica con cui si apre “Filthgrinder“. Gli Xenos, nuova realtà del thrash metal italiano che giunge qui al suo debutto discografico, hanno infatti tutte le carte in regola per farvi saltare dalla sedia già dopo pochissimi minuti di ascolto. A...