Categoria: Novità

Savage Messiah – Recensione: Demons

Li tenevo sott’occhio da diverso tempo, li ho sentiti crescere con tempo e pazienza e con “Demons” i Savage Messiah i britannici tagliano traguardo del quinto disco. I 4 guidati dal cantante e chitarrista Dave Silver cercando di vincere la battaglia dell’irruenza a servizio della melodia, costruendo una...

The Wildhearts – Recensione: Renaissance Men

Sono passati dieci anni da “Chutzpah!”, ultimo lavoro in studio degli Wildhearts, band leggendaria in patria e troppo poco conosciuta nel continente, che non ha mai apprezzato abbastanza la straordinaria capacità di fondere melodie di stampo beatlesiano e schitarrate figlie dell’hard rock e del metal più ruvido. In...

Crazy Lixx – Recensione: Forever Wild

Non ci sono particolare colpe da imputare ai Crazy Lixx, se non quella di avere sempre fatto album con artwork di copertina discutibili. A parte questo dettaglio, “Forever Wild” è l’ennesima valida realizzazione da parte degli svedesi che conferma, da una parte, il loro stile e le loro...

Rammstein – Recensione: Rammstein

I fan dei Rammstein lo sanno bene, non c’è nulla che la band tedesca abbia mai lasciato al caso. Figuriamoci poi se in ballo c’è l’uscita di un nuovo album, il primo dopo dieci anni, il primo dalla pubblicazione di “Liebe ist für alle da”.Ed ecco spiegata la...

Avatar – Recensione: The King Live In Paris

Nonostante il clima dell’ultimo mese lasci molti dubbi al riguardo, la stagione dei festival estivi si avvicina inesorabilmente e, con “The King Live In Paris”, gli Avatar sono determinati a ricordarcelo, lanciandoci direttamente indietro nel tempo e nello spazio. Eccoci infatti catapultati al Download Festival tenutosi a Le...

Xilla – Recensione: Distant Minds

Xilla è lo strano nome scelto da questi ragazzi per l’autoproduzione d’esordio del loro percorso musicale; e non scelgono una via commercialmente facile gli inglesi, perché “Distant Minds” contiene 1h10 di alternative rock mischiato al neo progressive… coraggioso modo di presentarsi sul mercato in questo 2019. Xilla è...

Saint Vitus – Recensione: Saint Vitus

I Saint Vitus hanno attraversato non senza scossoni quattro decenni di musica ma sono ancora qui. Forti di una grinta che solo i vecchi rockers possono permettersi, i nostri presentano il nuovo studio album, che arriva a sette anni di distanza dal precedente “Lillie: F-65” e porta simbolicamente...

Port Noir – Recensione: The New Routine

Sono stati una piacevole sorpresa in occasione della pubblicazione del loro precedente album “Any Way The Wind Carries” (dopo un primo lavoro e un EP praticamente introvabili) i Port Noir, fautori di un interessante alternative rock arricchito di svariate contaminazioni provenienti dal neo prog, dall’elettronica e dal metal;...