Categoria: Recensioni

Spiritbox – Recensione: Eternal Blue

È il 2020. In un pomeriggio grigio e noioso come tanti altri mi imbatto per caso nel video di “Holy Roller” degli Spiritbox, spinto all’esasperazione da canali “reaction” su YouTube e da altri musicisti del genere. Dire che quel singolo aveva spopolato sarebbe sminuire la situazione. Incuriosito, ci...

Toxic Rose – Recensione: In For The Kill

Sono passati ben cinque anni dall’esordio dei Toxic Rose, con l’interessante album “Total Tranquillity”, e da allora la formazione svedese si è focalizzata sulla composizione del nuovo materiale. Nel frattempo c’è stato un cambiamento all’interno della line-up con l’ingresso del bassista Johannes Sandberg in sostituzione di Goran Imperator...

Robin Red – Recensione: Robin Red

Come nel calcio, e tra le persone, è tutta una questione di spazi. Creare gli spazi, occupare gli spazi, nascondere gli spazi… insomma, quel metro quadro e quella boccata di ossigeno possono cambiare con la stessa facilità l’umore di una giornata o il senso di un’intera carriera. L’imponente...

Insomnium – Recensione: Argent Moon

Gli Insomium proseguono imperterriti nel loro percorso fatto di malinconia e progressive melodeath, caratteristiche che ne hanno sancito il successo globale nonostante il movimento in sé, nel corso degli ultimi anni, sia andato via via scemando abbracciando altri stili. Niilo nel corso dell’estate appena passata ci svela l’EP...

Inglorious – Recensione: Heroine

Sono passati solo pochi mesi dall’uscita del loro quarto album, ma il 2021 è tutt’altro che chiuso per gli Inglorious, che tornano con “Heroine”, un piacevole diversivo nella discografia della band inglese. Come suggerisce il titolo, il disco è ispirato dalla vocalità femminile e, nello specifico, contiene undici...