Categoria: Recensioni

Tetrolugosi – Recensione: Tetrolugosi II

I marchigiani Tetrolugosi, ovvero Camillo Perazzoli e Sara Paradisi, tornano con il secondo capitolo del progetto omonimo. Un two-piece, quello dei Tetrolugosi, non inquadrabile in una specifica branca della darkwave ma eclettico e stravagante. In occasione della nuova release, i due letteralmente giocano con i suoni pescando dal...

Wolvennest – Recensione: Wolvennest

Interessante debutto quello dei belgi Wolvennest, che freschi di contratto con la Vàn Records, presentano il disco omonimo. Tra psychedelic rock stravagante, doom metal e parecchie soluzioni sui generis, i Wolvennest hanno costruito un sound personale e sono stati capaci di attirare l’attenzione di Albin Julius, che partecipa...

You Me At Six – Recensione: Night People

Gli You Me At Six sono un gruppo britannico proveniente dal Surrey formatosi nel 2004. Nel corso degli anni con la pubblicazione di svariati album e incessanti tour hanno consolidato una fan base di tutto rispetto raggiungendo anche il primo posto nella classifica britannica grazie al quarto lavoro...

Opeth – Recensione: Still Life

Nonostante l’abile interazione tra death metal e momenti acustici facesse parte del DNA degli Opeth già dall’esordio “Orchid” fu probabilmente con “Still Life” che la formula venne codificata, prima dell’esplosione del successo su scala mondiale di “Blackwater Park”. L’album in esame possiede una tale completezza d’intenti che difficilmente...

Annihilator – Recensione: Triple Threat

Prima di lanciarsi nel processo creativo per la realizzazione di un nuovo album, i thrasher canadesi Annihilator danno alle stampe “Triple Threat“, doppio album che offre una retrospettiva completa sulla carriera della band. Non ci troviamo, però, di fronte al solito Best Of che ripropone brani nella loro versione originale o...