Categoria: Recensioni

Bonfire – Recensione: Fistful Of Fire

Di una band attiva da oltre trent’anni ci sarebbe moltissimo da raccontare, e pochissimo da dire. Si potrebbe parlare degli esordi, degli alti e dei bassi, dei tour, dei cambi di formazione che hanno visto l’equivalente di quasi tre squadre di calcio calcare il palco sotto allo stesso...

Steve Sylvester – Recensione: Il Negromante del Rock – Ristampa

La Tsunami Edizioni ristampa “Il Negromante del Rock”, già pubblicato da Crac Edizioni nel 2011, e recensito da Metallus nel 2012 (Qui: http://www.metallus.it/recensioni/il-negromante-del-rock/) ma ora arricchito ulteriormente con nuove e inedite fotografie provenienti direttamente dall’archivio personale di Steve Sylvester, una copertina che rende finalmente giustizia al valore artistico dell’uscita,...

Dynazty – Recensione: The Dark Delight

Prosegue la marcia solenne dei Dynazty nei piani alti del metal melodico: una materia che la band svedese interpreta da ormai dodici anni con grande senso della melodia e una magniloquenza capace di mettere in soggezione anche l’ascoltatore più audace. Una capacità di creare atmosfere che di per...

Void Of Sleep – Recensione: Metaphora

Una pur considerevole rivoluzione della line-up non ha minimamente intaccato il fascino e la bravura di uno dei vanti della nostra martoriata Italia; “Metaphora” infatti, terza release dei Void Of Sleep, va ad affiancare senza temere il confronto “Tales Between Reality And Madness” e “New World Order” pur notando...

Deathless Legacy – Recensione: Saturnalia

Fondati a Pisa nel 2005 come tribute band dei Death SS, i Deathless Legacy sono una realtà horror metal autrice – come recita la loro stessa bio – di spettacoli composti da bizzarri eventi musico-teatrali, arricchiti da performance e scenografie, incentrati su tematiche splatter-esoteriche, streghe, sabba e rituali...

Newman – Recensione: Ignition

Cantante e compositore, non solo in ambito rock, Steve Newman ha prodotto e respirato musica fin dai primi anni ottanta, collezionando agli inizi della carriera una serie di esperienze negative (You don’t fit in, cantavano malinconici i Love/Hate in Social Sidewinder, 1992) che lo hanno disilluso sulla possibilità...

The Unity – Recensione: Pride

Progetto del chitarrista tedesco Henjo Richter, i The Unity portano in dote due album pubblicati nel 2017 e nel 2018, tour con Axel Rudi Pell, Edguy e Sinner, un bravo cantante italiano ed una folta rappresentativa dei Gamma Ray: fatti nudi & crudi che raccontano di una band...