Band: Ataraxia

Ataraxia – Recensione: Ena

“Ena”, dal greco “uno”, oppure “unità”. Un titolo fortemente simbolico per il nuovo album dei menestrelli modenesi Ataraxia, che avanzano nel sempre produttivo disegno artistico con un importante tassello. “Ena” concepisce la musica come una forza aggregante, un bene spirituale prima che materiale e contrario alla separazione, generatrice...

Ataraxia – Recensione: Llyr

Se escludiamo il best of del 2009, gli Ataraxia ci avevano lasciati nel ’07 con il bellissimo “Kremasta Nera” e a ben tre anni di distanza (un discreto iato se consideriamo la loro pressochè continua e vulcanica produttività) ritornano ad appagare il nostro desiderio di musica di elevatissima...

Wave Gotik Treffen 2010: Live Report – Day 2

Fortunatamente, già nell’avvicinarsi alla struttura dell’Agra la difficoltà di trovare parcheggio smentisce le impressioni del giorno precedente: anche questa diciannovesima edizione del WGT ha fatto il pienone ed all’interno della Market Area non c’è uno solo posto rimasto vacante come la sera precedente. Semplicemente per logistica o difficoltà...

Ataraxia – Recensione: Kremasta Nera

A pochi mesi di distanza dall’imprevedibile ‘Paris Spleen’, gli emiliani Ataraxia tornano sul mercato discografico con ‘Kremasta Nera’, nuovo capitolo di una discografia sempre più numerosa, indice di una produttività davvero inarrestabile. Se l’album precedente vedeva la band di Modena alle prese con atmosfere tutto sommato inedite e...

Ataraxia – Recensione: Arcana Eco

Il concetto di “operazione for fans only” ha sicuramente diversi significati: molte volte, e troppo spesso, coincide con quello di spillare qualche soldo qua e là dalle tasche dell’invasato di turno, incapace di vivere senza l’ennesimo manufatto, sonico o meno, dei proprio beniamini. A volte invece dice meglio:...

Ataraxia – Recensione: Mon Seul Dèsir

Giunti al ventunesimo album ufficiale dopo dodici anni di carriera, gli Ataraxia confermano in questo ‘Mon Seul Dèsir’ di possedere ottime basi nella creazione di musica raffinata e di buon gusto. Ascoltando questo disco si ha l’impressione di vivere un eterno contatto tra natura e idealizzazione, tra sogno...

Ataraxia – Recensione: Suenos

Di nuovo un disco morbido ed evocativo, composto per la maggior parte da arie tradizionali del XII secolo o da canzoni popolari reinterpretati e riarrangiate, in cui i vocalizzi, a dir poco unici, dell’affascinante Francesca Nicoli si mescolano naturalmente alle chitarre classiche e ai tappeti di tastiere, cui...