Autore: Valerio Murolo

About Valerio Murolo

has published 78 posts

Blind Guardian – Recensione: The God Machine

I Blind Guardian hanno l’enorme problema di aver avuto una salita qualitativa, arrivata all’apice con “Nightfall In Middle-Earth“, un disco praticamente perfetto, per cui tutto quello che c’è stato dopo ha pagato il paragone con quell’opera d’arte. Quindi, tra dischi buoni ma qualche gradino sotto, ed esperimenti che hanno...

Kreator – Recensione: Hate Über Alles

Con colpevole ritardo andiamo a raccontarvi l’ultima fatica degli storici thrash metaller tedeschi Kreator. L’album ha un po’ diviso i fan. C’è chi lo ha criticato perché troppo lontano dalla rocciosità teutonica degli esordi, e chi invece ha apprezzato una svolta più orecchiabile, già iniziata negli album precedenti,...

Zz Top – Recensione: Raw

Devo dire di non essere un amante dei dischi live. Credo che il bello del live sia proprio l’insieme delle cose che lo compongono: l’aria che vibra, gli odori, il palco, quello che ci sta attorno, errori e imprevisti. Sono convinto, però, che ci siano delle eccezioni dovute...

Municipal Waste – Electrified Brain

Come da copione i Municipal Waste ci propongono quattordici schegge impazzite da ascoltare in totale apnea, senza pensare a nulla e con l’unico scopo di divertirsi. I brani si susseguono uno dopo l’altro senza soluzioni di continuità; non c’è un pezzo che spicchi sugli altri e lo spazio...

Wind Rose – Recensione – Warfront

Mi sono avvicinato ai Wind Rose con l’album precedente “Wintersaga” con molte perplessità, una band che incentra la musica su racconti sui nani provenienti da varie saghe fantasy definendo il proprio genere “Dwarf Metal”, qualche punto interrogativo lo fa uscire fuori.  Ma decido di dare una possibilità a...

Manegarm – Recensione: Ynglingaättens Ode

Dopo l’ottimo “Fornaldarsagor”, uscito tre anni fa, tornano i Månegarm, tra i maggiori alfieri del sound Viking/Folk. “Ynglingaättens Ode” è un album che come i precedenti lascia da parte, se non per piccole apparizioni, il black e la ferocia delle origini, sostituendoli con maggiore atmosfera, comunque non perdendo...