Autore: Matteo Roversi

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

About Matteo Roversi

has published 1116 posts

Nerd e metallaro, mi piace la buona musica a 360 gradi e sono un giramondo per concerti (ma non solo per questi). Oltre al metal, le mie passioni sono il cinema e la letteratura fantasy e horror, i fumetti e i giochi di ruolo. Lavorerei anche nel marketing… ma questa è un’altra storia!

Burning Gloom – Recensione: Amygdala

Nonostante i Burning Gloom non siano certo dei rivoluzionari, il loro sludge/doom è quadratissimo e suonato come Dio comanda (anche se sarebbe meglio dire “come Satana”, dal momento che la musica dei nostri è alquanto luciferina). I quattro milanesi, un tempo conosciuti col nome di “My Home On...

Death Angel – Recensione: Humanicide

I Death Angel continuano a non perdere un grammo del loro smalto, regalandoci il terzo disco consecutivo d’alto livello nella fase più recente della loro carriera. Ecco dunque che a “The Evil Divide”, uscito tre anni or sono, fa seguito un fresco arrivato ancora una volta all’altezza delle...

Speciale 1979: Top 25 album – Parte 2

Una brevissima introduzione (tanto c’è un sacco di materiale da leggere) anche per questa seconda parte dello speciale dedicato alle migliori uscite dal 1979. Anche questa seconda parte ha l’obiettivo di mostrare una carrellata, che per forza di cose non sarà del tutto esaustiva, sulle migliori uscite dell’anno,...

Bloodbound – Recensione: Rise Of The Dragon Empire

Un drago fiammeggiante in copertina, foto promozionali coi membri della band ritratti in improbabili abbigliamenti medievaleggianti e titoli dei brani che saccheggiano il più abusato immaginario fantasy: non stiamo parlando dei Rhapsody o degli Hammerfall di fine anni ’90, bensì dell’ottavo album in carriera per gli svedesi Bloodbound....

Children Of Bodom – Recensione: Hexed

A cavallo tra lo scorso e il presente decennio i Children Of Bodom si erano un po’ persi, rilasciando dischi non particolarmente incisivi e un po’ fotocopia l’uno dell’altro. Ecco però arrivare, quasi quattro anni or sono, la tanto gradita quanto ormai inaspettata riscossa con “I Worship Chaos”,...

Crying Steel – Recensione: Steel Alive

In più di un’occasione abbiamo rimarcato su queste pagine l’importanza storica dei Crying Steel, in quanto il gruppo rappresentò una delle realtà di punta dell’heavy metal italiano degli anni ’80. Grazie all’instancabile lavoro di ristampa della Jolly Roger Records abbiamo ora l’occasione di procurarci in veste totalmente rinnovata...