Autore: Leonardo Cammi

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

About Leonardo Cammi

has published 1258 posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

Lonewolf – Recensione: Raised On Metal

Il nono album dei Lonewolf , intitolato “Raised On Metal”, è votato ai più fedeli ed inviolati clichées dell’heavy metal classico europeo condito con i consueti brevi sconfinamenti nello speed. Rispetto al precedente ed ottimo “The Heathen Dawn” i francesi abbandonano l’apporto di melodia più ingente per soluzioni più...

Ensiferum – Recensione: Two Paths

“Two Paths”, il settimo album della carriera degli Ensiferum, mantiene l’ampio ventaglio espressivo del precedente “One Man Army” permettendo agli ascoltatori un affascinante e poliedrico viaggio nel meglio dell’epic-folk-viking metal. I finlandesi in questa release hanno affinato ulteriormente la loro abilità di unire senza forzature il loro lato...

Crimfall – Recensione: Amain

I Crimfall giungono alla completa maturazione artistica con questo album (il terzo) intitolato “Amain” che di certo colpirà per la progressione artistica e stilistica compiuta dalla band finlandese che viene definita da molti, in modo decisamente erroneo e limitante, folk metal. Forse anche grazie alla lunga pausa che...

Ulvedharr – Recensione: Total War

Il terzo album degli Ulvedharr “Total War” (ulteriore passo avanti rispetto al precedente “Ragnarok” del 2014) è un manifesto di coerenza ed onesta manifestazione di amore per il death-thrash metal. Nonostante spesso i nostri siano accostati alla scena folk metal (suonando spesso in contesti di questo tipo) in...

Warlord – Recensione: Deliver Us

“Delivers Us” è l’esordio ufficiale per i Warlord ed arriva, con un modestissimo budget a disosizione, dopo due demo che avevano permesso alla band del chitarrista e compositore William J. Tsamis di ottenere un prestigioso contratto con la Metal Blade Records. Questa release è un EP di sei...

Manilla Road – Recensione: To Kill A King

Il diciassettesimo (o diciottesimo se consideriamo come full length ufficiale anche “Mark Of The Beast”) album dei veterani Manilla Road si intitola “To Kill A King” e, uscito nel quarantennale del gruppo, evidenzia fin dal titolo e dalla copertina una certa attinenza all’Amleto di Shakespeare. In realtà l’opera...