Autore: Giovanni Barbo

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

About Giovanni Barbo

has published 1255 posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

SiX By SiX – Recensione: SiX By SiX

Robert Berry (già compagno d’avventura di Keith Emerson e Carl Palmer, nonché solista e membro degli Alliance), Nigel Glockler (Saxon) e Ian Crichton (Saga) uniscono le forze per un progetto che prende le mosse dal tradizionale progressive rock, “contaminandolo” però con le tinte pomp che hanno sempre caratterizzato...

Journey – Recensione: Freedom

Sono passati undici anni dall’ultimo album in studio della band più rappresentativa della scena AOR. Una scena che è andata ripopolandosi, ma che proprio per le caratteristiche delle sonorità che la contraddistinguono, e che si richiamano fortemente all’epoca d’oro del genere, continua a mantenere nei Journey una punta...

Jeff Scott Soto – Recensione: Complicated

Album solista numero otto per Jeff Scott Soto, che aggiunge così un altro mattoncino alla sua carriera: ci troviamo di fronte al “solito” concentrato di melodic rock interpretato con grandissima grinta dal cantante, accompagnato in “Complicated” da Alessandro Del Vecchio oltre che da Fabrizio Sgattoni alla chitarra e...

Junkyard Drive – Recensione: Electric Love

Street rock ruvido ma intriso di melodia, spesso scanzonato e irriverente. Ma non chiamatelo scan rock! Anche se arrivano da quelle parti, e più precisamente dalla Danimarca, i Junkyard Drive si rifanno in questo terzo album alla tradizione melodica scandinava più vicina all’AOR più che all’aggressività e all’energia...

Thunder – Recensione: Dopamine

Tornano, e lo fanno in grande stile, i Thunder: un doppio album costruito attorno al concept, maturato durante la pandemia, della dipendenza da social media, dai quali ci aspettiamo gratificazione e validazione, dimenticandoci del mondo reale. Non qualcosa di particolarmente originale, forse, ma di sicuro molto attuale, che...