Autore: Giovanni Barbo

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

About Giovanni Barbo

has published 1185 posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

Alliance – Recensione: Fire And Grace

Nuovo album per gli Alliance di Robert Berry, tornato con forza l’anno scorso firmando l’emozionante “The Rules Have Changed” ad onorare la scomparsa di Keith Emerson. Accompagnato ancora una volta da David Lauser e Gary Pihl, che condividono con lui l’avventura targata Alliance fin dal 1989, Berry suona...

Speciale 1979: Top 25 album – Parte 2

Una brevissima introduzione (tanto c’è un sacco di materiale da leggere) anche per questa seconda parte dello speciale dedicato alle migliori uscite dal 1979. Anche questa seconda parte ha l’obiettivo di mostrare una carrellata, che per forza di cose non sarà del tutto esaustiva, sulle migliori uscite dell’anno,...

The Wildhearts – Recensione: Renaissance Men

Sono passati dieci anni da “Chutzpah!”, ultimo lavoro in studio degli Wildhearts, band leggendaria in patria e troppo poco conosciuta nel continente, che non ha mai apprezzato abbastanza la straordinaria capacità di fondere melodie di stampo beatlesiano e schitarrate figlie dell’hard rock e del metal più ruvido. In...

Fortune – Recensione: II

Trentaquattro anni non sono pochi, potrebbe anzi essere un intervallo da record tra l’album d’esordio (nel 1985) e questo follow up dei Fortune. Ne è passata di acqua sotto i ponti, ma ci sono ancora i fratelli Mick e Richard Fortune (batteria e chitarra) e c’è ancora il...

Suzi Quatro – Recensione: No Control

Continua a scrivere e suonare nuova musica Suzi Quatro, magari lontana dai riflettori e dalla ribalta ma con immutato entusiasmo. Forse perché di mezzo, sia in fase compositiva che di registrazione, c’è Richard Tuckey, figlio avuto nel primo matrimonio, e la combinazione a larghi tratti funziona. L’opener è...

The End Machine – Recensione: The End Machine

Hard rock melodico nervoso, a tratti claustrofobico, a tratti colorato da suggestive armonie vocali e fortemente debitore della lezione dei King’s X: questo c’è nell’omonimo debutto dei The End Machine, creatura prodotta dal matrimonio tra l’attuale cantante egli Warrant Robert Mason, già frontman dei Lynch Mob, e tre...