Autore: Eva Cociani

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

About Eva Cociani

has published 412 posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

Salty Dog – Recensione: Lost Treasure

I Salty Dog sono una band di sleaze metal che si è formata a Los Angeles nel lontano 1986 caratterizzata da un cantato molto zeppeliniano ben amalgamato al loro stile dalla forte impronta bluesy. Il gruppo nasce per volontà di Michael Hannon (basso), Khurt Maier (batteria) e Scott...

The Dead Daisies – Recensione: Burn It Down

Leggendo la biografia che accompagna il promo del nuovo album dei The Dead Daisies si potrebbe riassumere l’essenza di quanto proposto dal collettivo capitanato da John Corabi proprio con l’ultima frase “Rock is indeed alive and well”. Infatti finchè ci saranno questi loschi figuri a mettere anima e...

Aerodyne – Recensione: Breaking Free

Gli Aereodyne si formano due anni fa dalla fusione di due giovani gruppi della scena di Goteborg a cui segue l’uscita del primo Ep “Old Flames Die Hard” che ottiene parecchio feedback positivo da parte dei fan. La band forte di tutto questo entra in studio e pubblica...

Shiraz Lane – Recensione: Carnival Days

“Carnival Days” è il ritorno discografico della giovane band degli Shiraz Lane, formazione finlandese che ha ricevuto ampio riscontro in patria con l’album di debutto “For Crying Out Loud” e che piano piano si sta conquistando un ampio seguito anche fuori dai patri confini. Il five-piece non ha...

Black Veil Brides – Recensione: Vale

I fan dei Black Veil Brides hanno dovuto attendere più di tre anni per avere tra le mani il nuovo album della formazione americana intitolato “Vale” che inizialmente era previsto per settembre, ma che ha subito uno slittamento sulla data d’uscita di qualche mese. Va detto che la...