Autore: Daniele Luzi

About Daniele Luzi

has published 76 posts

Sven Larsson – Recensione: Bad Mad Man

Sven Larsson approda al secondo capitolo solista che segue “Sunlight and Shadow” rilasciato nel 2010 sempre tramite Avenue of Allies. “Bad Mad Man” segue la stessa formula del suo predecessore infatti è composto da undici canzoni delle quali nove cantate e due strumentali. L’axeman svedese si avvale sempre...

Jimi Jamison – Recensione: Never Too Late

Per imbastire il suo nuovo album solista, Jimi Jamison stringe partnership con Erik Martensson che si assume l’importante onere di collaborare in maniera sostanziale al fine di forgiare un ritorno in pompa magna. Il talentuoso musicista svedese, grazie ad una ragguardevole abilità camaleontica in fase di songwriting, rivede...

Youngblood – Recensione: No Retreat

La Eonian Records, label americana specializzata nel riportare alla luce tesori musicali rimasti intrappolati nelle ragnatele del tempo, rende ora disponibili (in formato cd) le 16 canzoni che, registrate dagli Youngblood nel 1989, avrebbero dovuto far parte del debut album della band (teoricamente sarebbe dovuto uscire sotto l’ala...

Neal Schon – Recensione: The Calling

Neal Schon torna ed impartisce un’altra lezione musicale dimostrando che ha ancora molto da dire nonostante abbia esplorato ampie latitudini sonore durante la sua lunga e meravigliosa carriera. “The Calling”, settimo tassello solista da aggiungere a un percorso professionale costellato da soddisfazioni e successi, è stato registrato in...

Obsession – Recensione: Order Of Chaos

L’ultima volta che la furia metallica degli Obsession si scatenò fu nel 2006 quando “Carnival Of Lies” portò scenari apocalittici ed infernali all’interno del pianeta Hard N’Heavy. Ora, dopo un silenzio durato sei  anni (tralasciando la compilation “Obsession” uscita solo in Giappone nel 2008), la band torna a...

Kane Roberts – Recensione: Kane Roberts

Stavolta il tuffo nel passato ci riporta indietro al 1987 ovvero l’anno in cui Kane Roberts, muscoloso axeman statunitense già alla corte del mitico Alice Cooper, diede alle stampe il suo album d’esordio solista. Il trionfo iconografico della copertina del disco (fortemente ispirata da “1997:fuga da New York”...

Pride Of Lions – Recensione: Immortal

C’era tanta attesa attorno al quarto sigillo in studio dei Pride Of Lions. Dopo aver ascoltato “Immortal” si può affermare senza esitazione, tirando un sospiro di sollievo, che le aspettative sono state ampiamente ripagate ed infatti siamo dinanzi all’ennesimo gioiello di rara bellezza plasmato da questi fenomenali musicisti....