Autore: Antonino Blesi

Ascolta metal dal 1983, ha 46 anni e non vuole certo smettere. La passione vince su tutto, e sarà anche scontato, ma la buona musica non morirà mai, finchè qualcuno continuerà a parlarne ed a canticchiare un vecchio refrain....

About Antonino Blesi

has published 97 posts

Ascolta metal dal 1983, ha 46 anni e non vuole certo smettere. La passione vince su tutto, e sarà anche scontato, ma la buona musica non morirà mai, finchè qualcuno continuerà a parlarne ed a canticchiare un vecchio refrain....

Aborym – Recensione: Hostile

Gli Aborym, guidati dal mastermind Fabban oramai da trent’anni, hanno sempre portato avanti un mondo musicale estremo e portatore di disagio, contraddizioni, sensazioni malate e dannatamente contemporanee. Questo linguaggio sonoro si è evoluto insieme ai cambiamenti sociali e apparentemente “lenti” che ci hanno lentamente portato a tutte le...

3.2 – Recensione: Third Impression

Robert Berry è un talentuosissimo polistrumentista, cantante e compositore, questo oramai da più di quarant’anni. Certamente deve i suoi quindici minuti di popolarità grazie al suo coinvolgimento nei 3 (o detti Emerson, Berry & Palmer), una delle versioni spurie e momentanee degli ELP, prima del ritorno della band...

Accept – Recensione: Too Mean To Die

Ci si chiede certamente se oggi si possa definire la versione 2021 degli Accept come credibile, essendo rimasto soltanto un membro originale della band, il chitarrista, compositore principale e caparbio mastermind Wolf Hoffmann. Anche il fido scudiero Peter Baltes ha deciso di lasciare il gruppo, sostituito dal conterraneo...