Autore: Andrea Sacchi

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

About Andrea Sacchi

has published 3434 posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

Rise Of Avernus – Recensione: Eigengrau

Dopo la buona accoglienza riservata al debut album “L’Appel Du Vide”, gli australiani Rise Of Avernus tornano sul mercato discografico con “Eigengrau”, seconda prova in studio in uscita per la nostrana Code666. Se l’esordio guardava molto a un doom metal funereo e dilatato nelle corde dei My Dying...

Audrey Horne – Recensione: “Blackout”

Squadra che vince, non si cambia. E così, la virata al metal classico del precedente album dall’inequivocabile titolo “Pure Heavy” (2014) è confermata in “Blackout”, un platter di puro e semplice hard’n’heavy che ci restituisce gli Audrey Horne in buonissima forma. La derivazione della band dal panorama estremo...

Watain – Recensione: Trident Wolf Eclipse

Dopo un album come “The Wild Hunt”, uscito ormai più di quattro anni fa, i Watain suscitarono una certa curiosità sulla direzione che avrebbe intrapreso il loro percorso evolutivo. “The Wild Hunt” non era certo una negazione del black metal, ma di sicuro osava parecchio, proponendo numerose parti...

Sinistro – Recensione: Sangue Càssia

Dopo l’ottima accoglienza ricevuta dal precedente album “Semente” (2016), i portoghesi Sinistro tornano sul mercato discografico con “Sangue Càssia”, la terza prova in studio. Posto che “squadra che vince non si cambia”, l’ensemble di Lisbona propone anche questa volta una concezione della musica metal adulta e del tutto...

Shining – Recensione: X – Varg Utan Flock

Se il nono capitolo “Everyone, Everything, Everywhere, Ends” vedeva la creatura di Niklas Kvarforth tornare parzialmente sui propri passi e proporre un sound diretto, vicino quanto bastava alle prime uscite, il nuovo “Varg Utan Flock” mette da parte etichette e imposizioni, lasciando molto spazio a quella sperimentazione che il...

Atena – Recensione: Possessed

Gli Atena sono un collettivo norvegese di recente formazione, ma già al terzo album con questo nuovo “Possessed”, che vede la luce in questi giorni attraverso Indie Recordings. Interessante album di “metallo non metallo”, “Possessed” evidenzia lo stile trasversale e privo di paletti che questi giovani nordeuropei utilizzano...