Autore: Alberto Capettini

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

About Alberto Capettini

has published 896 posts

Fan di rock pesante non esattamente di primo pelo, segue la scena sotto mentite spoglie (in realtà è un supereroe del sales department) dal lontano 1987; la quotidianità familiare e l’enogastronomia lo distraggono dalla sua dedizione quasi maniacale alla materia metal (dall’AOR al death). È uno dei “vecchi zii” della redazione ma l’entusiasmo rimane assolutamente immutato.

Threshold – Recensione: Psychedelicatessen

Non ci sembrava ci fosse occasione migliore del rientro del cantante Glynn Morgan nei Threshold per parlare nella rubrica Time Warp dell’unico lavoro da lui registrato con la formazione inglese prima del recente doppio “Legends Of The Shires” vale a dire “Psychedelicatessen”. Più quadrato e leggermente meglio prodotto del debut...

Godsticks – Recensione: Faced With Rage

Da un paio d’anni i Godsticks (che mi accorgo non sono mai stati recensiti su Metallus) hanno appesantito notevolmente il proprio sound anche se il loro crossover progressive metal mantiene un appeal commerciale molto difficoltoso. Il precedente “Emergence” aveva appunto messo in luce un lato decisamente heavy nella...

Lynch Mob – Recensione: The Brotherhood

Dopo aver curato le notevoli produzioni dei KXM (non ultimo l’ottimo “Scatterbrain”) la Rat Pak Records torna ad occuparsi della seconda band storica di George Lynch (spero tutti sappiano chi sono stati i Dokken), quei Lynch Mob tornati decisamente in forma sul precedente “Rebel” (come anche dimostrato al Frontiers Festival del...